Sciamano

Il Tamburo dello Sciamano

Sciamano

L'Angolo dei Ladroni


Per chi vuole divertirsi, in questa pagina riporteremo i link di coloro che ci copiano.
Il web abbonda di presunti sciamani, assai privi di fantasia, che copiano le nostre pagine web.
Sono tanti e questo è segno buono, anzi ottimo: vuol dire che il nostro Cerchio e la nostra opera sono preziose, nessun ladro infatti ruba la spazzatura.

Alì Babà
Illustrazione della favola Alì Babà e i 40 ladroni, dalle "Mille e una notte".

Ecco il primo: http://frejiv.jimdo.com/2010/01/08/test
Dove viene fornito il nostro test per individuare una chiamata sciamanica.

In verità io sono ben disposto a permettere che il test che ho creato venga diffuso da altri, purché venga riportata la fonte. Lo sciamanesimo infatti si fonda sulla tradizione orale, in cui ognuno riporta il lavoro e la sapienza di altri, in questo modo infatti si diffonde. Ma l'autentica tradizione orale si sviluppa al contrario di come sta accadendo (e non solo a noi) sul web: ogni sciamano o allievo riporta quel che gli hanno detto suoi maestri, ma anzitutto ne fa il nome per creare un filo ininterrotto di tradizione che risalga indietro nel tempo, anzi con lo scorrere dei secoli i personaggi che hanno parlato in origine diventano mitici. In più, mentre i moderni ladroni di internet, fanno un banale copia&incolla, gli uomini e le donne della tradizione orale arricchiscono e modificano quello che hanno ricevuto continuando ad attribuirlo ai loro maestri.
Quindi qui nella rete le parole vengono diffuse da ogni pseudo-autore attribuendole a se stesso e si hanno insegnamenti e storie privi di radici che non si sa a chi risalgano e non creano una tradizione, ma solo un vocio confuso.
Al contrario nella meravigliosa tradizione orale, l'identità dell'autore viene riportata e anzi gli vengono attribuite cose non sue, perché le modifiche che fa un allievo o un successore fanno parte di quella tradizione e, quindi, secondo la visione antica, appartengono sempre all'autore originale.
Non è difficile vedere come la diffusione per copia & incolla nel web sia frutto dell'individualismo e del desiderio di avere su di sé le luci della ribalta.
Al contrario nella tradizione orale l'individuo passa in secondo piano e preferisce attribuire le sue parole ad altri più importanti di lui, le cui opere sono note, in modo da conferire autorità a quello che trasmette.
Nella tradizione orale è al centro il messaggio, in quella del web al centro c'è "l'autore" che vuole farsi bello e magari far soldi dal lavoro altrui.
È impossibile impedire il copia&incolla così come era impossibile fermare la tradizione orale.
E come sarà impossibile impedire il ritorno e il diffondersi dello sciamanesimo. I furti sono segno ottimo, come dicevamo.
Cerco quindi su questa pagina di collegare i fili, di far sapere nella rete a quale tradizione, a quale via sciamanica appartiene quello che leggono, in modo che le persone oneste sappiano come orientarsi. Dei disonesti, molti, a uno sciamano non importa nulla. Hanno comunque già avuto la loro ricompensa: farsi credere autori di qualcosa per 15 minuti.

Il resto del sito, citato sopra, nella parte riguardante lo sciamanesimo riporta quasi interamente gli articoli del nostro sito. Anzi ha già preparato delle pagine coi nostri titoli (ad es. Tecniche di Guarigione o Lessico Sciamanico), ma ancora vuote, in attesa di fare il copia&incolla!
Gli altri articoli sono con tutta probabilità copiati da altri...
Ecco il link generale: http://frejiv.jimdo.com/sciamanesimo, il sito come vedete inizia addirittura esattamente come il nostro: quasi un clone!

(È possibile che per paura di essere disattivato dal provider, l'autore - si fa per dire - di questo sito fotocopia, cancelli tutto, quindi se volete divertirvi sbrigatevi a visitarlo!)

Ecco un assortimento di altri ladroni:

http://angelkali.wordpress.com/sciamanesimo
(Ecco il primo! Dopo aver inviato uno spassoso messaggio al nostro Blog, l'... ehm... "autore" di questo questo link ha cancellato le pagine)

http://daygha2b.splinder.com/post/5762554
Qui hanno riportato il mio test. Molti altri lo fanno fornendo la fonte, e questo come ho detto, lo accetto, anzi lo incoraggio.

http://www.wakeupanastasia.altervista.org/lo_sciamanesimo.htm

http://www.igiardinidellaluna.splinder.com/post/8906671
Questo copia i Poteri del Cavallo, tratti dalla nostra scheda nei Poteri degli Animali, senza fornire la fonte, naturalmente.

http://lalocanda.altervista.org/elefante.htm
Stessa cosa sull'Elefante. Pare che altervista.org sia un bell'ambientino di «gente onesta» - il che era già noto d'altra parte - altre pagine dello stesso tipo erano presenti, ma le hanno rapidamente cancellate...

http://moniadibiagio.mastertopforum.com/miti-dello-sciamanesimo-siberiano-vt1217.html?sid=527e7568d2bb95712e8e9544e846d3c6
Questo post di un forum è quasi comico: l'autrice, tal Monia Di Biagio, dato che non mette la fonte né lascia capire che il testo non sia suo (e un testo del post di un forum si suppone sia roba propria), sembra attribuirsi una guarigione - compiuta da me - di un uomo con dolori al ginocchio! A questo punto vorrei chiederle come quel paziente sta oggi e se ha avuto occasione di curarlo ancora... :)))

http://www.criticart.it/?m=200704&paged=2
Qui copiano di sana pianta un mio articolo sul Flusso, compreso il mio annuncio di un prossimo Cerchio sull'argomento!
Dimenticano naturalmente di citare la fonte...

http://ic-on-the-web.freeforumzone.leonardo.it/lofi/Lo-sciamanesimo/D7265944.html
Questo sito - ora rimosso - era pure molto bello: l'autore, che non sono riuscito a identificare, copia a mani basse i miei scritti senza riportare i nostri link, ma in compenso riporta i link di un sito di sciamanesimo nepalese (vedi sotto).

http://www.facebook.com/topic.php?uid=71209015545&topic=11025
Qui su Facebook un improbabile David Shanty, il cui avatar è una sorta di druido e che forse è la stessa persona della pagina citata sopra, copia di sana pianta la nostra homepage e un nostro articolo sulla curandería per promuovere lo sciamanesimo nepalese ossia il sito www.nepalese.it di Bhola Banstola.
Bhola Banstola e sua moglie Mariarosa mi hanno fatto sapere di non avere neppure idea di chi sia questo David Shanty e che comunque ne sconfessano l'operato.
Dopo il loro intervento, la pagina di Facebook è stata rimossa.

Il più comico dei ladroni era - fino a qualche tempo fa - la sig.ra Schirru Giovanna, proprietaria per alcuni anni del sito http://www.sciamanismo.it
Questo nome di dominio alll'inizio era mio, poi avevo rinunciato a rinnovarlo per la insopportabile burocrazia italiana e il servizio sciatto e villano di aruba.it.
La sig.ra Schirru Giovanna della provincia di Verbania aveva allora comprato il dominio. Si dichiarava "sciamana" precisando di essersi formata come tale vicino a Lugano (sic!)...
Comunque sia, la sig.ra Schirru, a quanto pare, doveva essere tanto contenta di avere un mio ex dominio, che non solo ha copiato il paragrafo di esordio - limitandosi a cambiare qualche parola - ma perfino il logo l'ha preso da una foto pubblicata in questo sito... Forse era questo che intendeva dicendo di essersi formata vicino a Lugano! LOL!
La cosa più comica è però che, stando a quanto mi è stato riportato, questa signora si sarebbe lamentata di ricevere per errore molte email indirizzate a me! Ma chissà come mai le succedeva... :))
Oggi la sedicente sciamana non ha più rinnovato il dominio e l'abbiamo riacquistato noi! Finalmente!

Il migliore di tutti i ladroni è però questo:

http://www.ipnosipositiva.com/
Questo «serissimo» sito pubblica una tesi sull'ipnosi sciamanica di una tal dott. Gabriella d’Albertas (con la d minuscola essendo persona nobile, come traspare dall'onestissimo comportamento...) e avente come relatore l'altrettanto stimabile dott. Giuseppe Vercelli. La tesi contiene ampî stralci copiati di sana pianta dal nostro sito.
Per poter rendere disponibili a tutti sia lauree che master's e dottorati, si sa che tesi e tesine sono ormai solo frutto di scopiazzature e copia & incolla, dunque il fatto non sorprende, ma la bellezza in questo caso è che, nonostante la dottoressa fornisca una vasta bibliografia, non include tra le sue fonti questo sito, forse perché non abbastanza «rispettabile» agli occhi dei professoroni (e di questo mi rallegro) o forse perché voleva spacciare gli scritti per farina del suo sacco.
Nel menu del sito che ospita la tesi potete trovare anche una pagina su i nostri valori (sic!), tra i quali un non meglio chiarito «principio etico»!
Eehh, la classe ce n'est pas de l'eau... :)))

Nel caso rimovessero la tesi dal sito, apritela o scaricatela qui
(la tesi infatti l'hanno rimossa quatti quatti, dopo aver aspettato un tempo ragionevole per non dare nell'occhio, come è distintivo di chi abbia la coscienza pulita... :)))

Il più triste dei ladroni è invece la sig.na Silvia Pedri, alias Corvoblu alias Gloria Galam, una ex Cerchiota che per 2 anni ha frequentato assiduamente e con scarso profitto tutti i nostri corsi avanzati.
Quando un allievo ha scarso profitto non bisognerebbe farlo continuare, ma se una persona è tenace di solito la lascio proseguire, perché con la tenacia qualunque ostacolo si può vincere. In questo caso ho fatto male, il profitto non si è visto.
Purtroppo però il profitto, se non si ottiene per vie diritte, lo si può ottenere per vie storte: la sig.na Pedri quando ha accumulato abbastanza materiale per un suo romanzo, al momento della pubblicazione ha d'un tratto abbandonato tutte le nostre attività... Forse ormai non aveva più bisogno di accedere alle nostre aree riservate per rubare quel che le occorreva?
Nel romanzo Il kamasutra dei kokkodrilli, ed. UNI service, scritto sotto lo pseudonimo di Gloria Galam e di cui potete trovare notizie e stralci su Google-libri, riporta col copia & incolla (!) brani del nostro Dizionario dei Sogni e delle Visioni - oltre ad altro materiale - in particolare almeno una voce, "whiskey", che è in area riservata, alla quale aveva accesso in qualità di corsista avanzata.
A onor del vero, la sig.na Pedri mi aveva chiesto il permesso di riportare concetti sciamanici nel suo libro, ma a parte che riportare concetti e fare copia & incolla siano cose un po' diverse, si dava per inteso che, come fa ogni scrittore dotato di un briciolo di senso comune, citasse la fonte in una bibliografia o in una pagina di ringraziamenti all'inizio o in fondo al libro. Invece, almeno stando a Google-libri, il vero autore del materiale copiato e il sito da cui è tratto, non sono citati da nessuna parte e non vi sono né bibliografie né pagine di ringraziamento.
Il furto, o meglio l'appropriazione indebita, è comica nella sua puerilità, ma certo è anche da piangere vedere come i riti e gli insegnamenti sciamanici siano considerati alla stregua di una spesa al supermercato...

Il più spassoso dei "ladroni" è invece il sedicente sciamano Anahuac (che in realtà è il nome di un posto, nell'altopiano del Messico), "autore" del sito sciamanesimoeguarigione.it. Sì, perfino il titolo del sito è uguale a una storica sezione del nostro: Sciamanesimo e Guarigione.
Dichiara che conduce eventi in modo tradizionale, ma non si capisce in quale tradizione, visto che millanta di aver seguito la via siberiana, sciamanesimo messicano, andino e amazzonico. Sarebbe stato iniziato alla fine (forse si dovrebbe dire che è stato "finito" LOL!) da uno sciamano andino con cui si è fatto un paio di selfie.
È ben possibile però che possa aver trovato uno sciamano Quechua per turisti che con quattro soldi e qualche T-shirt colorata lo ha fatto... "sciamano". È molto facile oggi.
Il contenuto del sito attinge in gran parte dal nostro senza alcuna vergogna in modo addirittura ridicolo: ci sono i Cerchi di Tamburo (sì sì: un termine inventato da me!), i Cerchi sciamanici (termine inventato, copiandolo dal mio, dalla Foundation for Shamanic Studies italiana, lo scopiazzo dello scopiazzo stra-LOL!), trovate anche l'origine dello sciamanesimo spiegata con lo stesso mito riportato nel nostro apprendistato online, c'è perfino un capitolo che si chiama Tamburo dello Sciamano (!) e viene citata la bevanda sacra arshan, termine che adopero a volte io e cito nel sito, perché lo usano in Mongolia dove ho passato del tempo... Anahuac lo crede un termine amazzonico o sudamericano e lo cita descrivendo... la limpia andina! LOL! Potrei continuare...
Ma chi è costui? In realtà è un poveretto che venne da noi a un paio di Cerchi e Riti e fece anche la 1a parte degli tséntsak: non aveva molta attitudine alla pratica sciamanica e non si capiva neppure cosa venisse a fare in modo così saltuario e... silenzioso: perché non dava nessun feedback e non mi disse mai niente su come andava l'acquisizione degli tséntsak... che poi non proseguì, ma in compenso molto tempo tempo dopo venne a seguire un Ritiro per la Caccia all'Anima. Mah...
Ora ho capito cosa veniva a fare: a rubacchiare ROTFL! Poverino, non è neppure un ladrone, solo un... ladruncolo un po' patetico. ¡Que pena!
C'è tanta povera gente al mondo che non sa cosa fare della sua vita e non è in grado di inventarsi qualcosa di suo. Il guaio è quando persone ignare, magari un po' superficiali, frettolose o con scarso senso critico, si rivolgono a loro per essere aiutate!



______

Il recupero della refurtiva, ossia i link dei siti ladroni, è stato possibile grazie all'impegno volontario di Marco El Maldito, cui vanno i miei ringraziamenti.