Animali domestici defunti

L'interpretazione dei Sogni secondo gli Sciamani

Moderatori: Tuna, Mayu, Pinchuruwia

Rispondi
  • Autore
    Messaggio
Avatar utente
Howlinwolf
Messaggi: 240
Iscritto il: lun 6 ago 2012, 14:45
Località: Sassari

Animali domestici defunti

Messaggio Inviato da: Howlinwolf » lun 26 ott 2015, 20:58

Nel bel mezzo della notte, ho sognato di ritrovarmi in casa 3 gatti, mentre non ne posseggo.

Due di questi erano dei miei nonni e passai abbastanza tempo con loro, uno è morto ormai da più di 4 mesi, l'altro da 4/5 giorni. Nel sogno non realizzo che in realtà sono morti, ed entrambi hanno un aspetto normale. Quello morto da 4 mesi era indesiderato e invadente, cercavo invano di mandarlo via, ma alla fine mi lasciavo impietosire (nella realtà mi stava un po' antipatico anche se gli volevo bene, era molto cagionevole di salute).

Al gatto morto da qualche giorno invece ero molto affezionato, non si sa di cosa sia morto, l'ho trovato dopo che era sparito da 3 giorni e, per il tempo passato e per il clima caldo/umido, non si poteva esaminare. Nel sogno mi morde un attimo per gioco come faceva sempre, ed era molto realistico.

So di non dover piangere per lui o provare emozioni legate ai suoi ricordi, per non tenerlo legato a questa realtà (non mi apparteneva ma c'era un bellissimo rapporto) e ho pianto solamente dopo averlo trovato. Mi era sembrato un modo per salutarlo.

Dopo il sogno mi sono svegliato per un attimo, mentre nel sogno era notte e mi alzavo dal letto per via dei gatti.

Avatar utente
Howlinwolf
Messaggi: 240
Iscritto il: lun 6 ago 2012, 14:45
Località: Sassari

Re: Animali domestici defunti

Messaggio Inviato da: Howlinwolf » ven 20 nov 2015, 15:39

Ho fatto altri due sogni, uno ieri notte e l'altro una settimana fa, sul gatto a cui ero affezionato.

Nel primo ho sognato di vederlo nella cucina dei miei nonni, dove di norma non lo lasciavano entrare. Ero incredulo perché sapevo che era morto, ma sembrava che stesse bene e si è subito avvicinato per farsi accarezzare. Intorno agli occhi aveva del sangue incrostato (in questa realtà li aveva spesso irritati e si grattava sino a sanguinare) e in certi punti aveva la carne scoperta. Tuttavia le ferite non erano impressionanti e realistiche. Al posto di vedere sangue, vedevo i globuli rossi come ingranditi al microscopio, mentre mio nonno diceva "quelli non sono mica melograni" (in certi momenti vedevo proprio dei melograni maturi) come per ribadire che era ferito (In questa realtà, l'ho trovato morto nel giardino accanto, vicino a un melograno ma non ai suoi piedi). Dovevo andare, per cui gli dico di badarci ed esco facendo attenzione che non mi segua.
Mentre andavo via, incontro mia nonna in cortile e le racconto tutto, ma sembra che non mi creda. Le dico "sarà la mia immaginazione, è venerdì 13" (era davvero venerdì 13 e prima di dormire avevo saputo della strage a Parigi)

Nel sogno fatto stanotte, è notte e il gatto è in cortile. È molto diverso, sembra che abbia passato molto tempo a pulirsi (si riempiva sempre di erbacce), ma il suo pelo era completamente bianco anziché bianco e nero, e meno folto. Come sempre vuol farsi accarezzare, ma questa volta le sue ossa sporgono e rischiano di graffiarmi, o forse cerca addirittura di chiuderli la mano in una morsa, ma sfuggo senza sanguinare e l'iniziale pietà lascia il posto alla rabbia, cercando di mandarlo via a calci.

Avatar utente
Tsunki
Administrator
Messaggi: 4201
Iscritto il: gio 7 dic 2006, 20:26
Località: Amazzonia, Australia, Svizzera
Contatta:

Re: Animali domestici defunti

Messaggio Inviato da: Tsunki » gio 3 dic 2015, 14:34

Attento a possibili delusioni da una donna!
ánimo y fuerza

Tsunki

Tsula
Messaggi: 201
Iscritto il: mar 24 gen 2012, 17:54

Re: Animali domestici defunti

Messaggio Inviato da: Tsula » mer 18 mar 2020, 14:12

Hola,
stamattina, poco prima del risveglio ho fatto questo sogno:

ero in una casa che non conosco, molto piccola, come quella in cui vivo attualmente.
In casa con me viveva mia madre che in questa realtà è morta, però al momento del sogno non c'era: era andata a festeggiare il compleanno di una sua amica che viveva nello stesso palazzo.
Quando ritorna è in accappatoio perché avevano festeggiato in una spa, era rilassata come non mai (in vita era una persona austera, ansiosa e sempre molto tesa), aveva uno sguardo quasi sognante.
Io esco fuori al terrazzo di questa casa, un terrazzo enorme dove c'era un ombrellone aperto ma c'era molto vento e rischiava di portarselo via. Mia madre allora mi dice di chiuderlo, quasi mi autorizza a chiuderlo; io lo chiudo e lo smonto per riporlo in un angolo; alcuni pezzi metallici che lo compongono si staccano e cadono, ma non ci penso.
Intanto il terrazzo è diventato ancora più spazioso senza ombrellone e il mio cane, che in questa realtà vive con me, comincia a correre come un pazzo, felice di tanto spazio.
Corre su e giù per il terrazzo, arriva alla ringhiera e quasi la scavalca.
Io lo guardo da una certa distanza e vorrei intervenire perché potrebbe precipitare dalla ringhiera ma qualcosa mi blocca, non solo la pigrizia ma la volontà di lasciarlo fare per fargli capire da solo il pericolo che corre, infatti si dà una regolata :D :D

Questo sogno mi ha lasciato una buona sensazione.
Non so.

Grazie e a presto!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti