AUSTRALIA 2020 - VIAGGIO SCIAMANICO

Tutto ciò che riguarda lo sciamanesimo

Moderatori: Tuna, Pinchuruwia, Mayu

Rispondi
  • Autore
    Messaggio
Avatar utente
Tuna
Moderatore
Messaggi: 656
Iscritto il: lun 29 ago 2011, 19:37
Località: Peio (Trento)

AUSTRALIA 2020 - VIAGGIO SCIAMANICO

Messaggio Inviato da: Tuna » gio 9 mag 2019, 22:15

Ciao a tutti! Apro questo tema perché è già ora di organizzare il prossimo viaggio sciamanico in Australia.

Ci sono varie varie ragioni per cui questa volta dobbiamo muoverci con largo anticipo. Il viaggio che con Tsunki ed altri curanderos stiamo organizzando includerà dei lavori sciamanici, i quali in passato si è riuscito ad organizzare solo in pochissime occasioni. Per varie ragioni, sciamaniche e climatiche (molto connesse tra loro ;)), il viaggio dovrà svolgersi nell’intervallo di tempo compreso tra metà gennaio e fine marzo (però è meglio cercare di evitare gennaio e fine marzo).

I lavori sciamanici possibili nel prossimo viaggio sono:


1. La Ricerca dell’ Arutam

Rito fondamentale della tradizione sciamanica Shuar, non può mancare. Il rito di Arutam, lo spiego per gli interessati arrivati da poco, è un rito in cui dopo alcuni giorni di dura preparazione, ci si reca ad una cascata o sulla riva di un fiume e si pregano gli antenati affinché mandino un Sogno ed il Potere per realizzarlo. Questo rito necessità di enorme Potere, quindi viene tendenzialmente sempre organizzato nella Selva, in Australia. Lì si può trovare il Potere necessario!

2. Incontro ed alleanze con i Pasuk Marini

Come molti sanno, i Pasuk sono fra i principali alleati degli sciamani e curanderos Shuar. Spesso vengono organizzati Ritiri in cui gli allievi incontrano i Pasuk delle Piante, ma solo poche volte in quasi 20 anni di attività di Tsunki c’è stato la possibilità di incontrare i Pasuk della barriera corallina. Questi Pasuk hanno un Potere molto alto e particolare, quindi è un’ottima occasione anche per quei curanderos esperti che ancora non hanno stretto queste alleanze. Ovviamente è consigliato anche agli aspiranti curanderos, visto che alcuni dei Pasuk che si possono incontrare sulla barriera dispongono di poteri speciali molto usati nelle guarigioni.

Per svolgere questo lavoro ci recheremo sulla costa ovest dell’Australia, in un luogo estremamente remoto, in cui la barriera corallina è raggiungibile a nuoto, senza dover affittare barche e dover stare con gruppi turistici. In questo modo si riesce a fare il lavoro sciamanico in tranquillità e riservatezza. Il lavoro con i Pasuk marini è molto faticoso, quindi agli interessati si consiglia di essere preparati fisicamente (spiegherò in dettaglio ai diretti interessati).


3. Ritiro di Acquisizione degli Tsentsak della Selva

L’ acquisizione degli Tsentsak è il punto di partenza per affrontare in profondità nello sciamanesimo Shuar. Spesso vengono organizzati ritiri in Europa a tale scopo, ma il Potere degli Tsentsak che si possono incontrare nella Selva australiana è enormemente più alto. Questo lavoro è aperto a chi abbia partecipato ad almeno un Cerchio di Tamburo, quindi adatto ai nuovi che vogliono praticare sciamanesimo ad un livello più avanzato.

4. Incontro ed alleanze con i Pasuk delle Piante (non sicuro)

Questi sono i Pasuk tradizionali, tutti i nostri curanderos hanno incontrato e stretto alleanze con questi potenti alleati. Non si sa ancora con sicurezza se si potrà organizzare questo lavoro, per motivi che spiegheremo più in la. In ogni caso, chi è interessato lo scriva qui od in privato.

5. La Dieta de la Planta (non sicuro)

Rito avanzatissimo a cui possono accedere praticanti esperti che abbiamo già dimesticanza con Tsentsak e Pasuk. Daremo ulteriori spiegazioni in privato ad eventuali interessati.


Quindi, cari amici, cominciate a comunicare a quali lavori siete interessati e assieme discutermo per fissare le date del viaggio che meglio si adatteranno alle esigenze dei partecipanti (per quanto possibile).

Animo y fuerza

Tuna

Avatar utente
Tsunki
Administrator
Messaggi: 4078
Iscritto il: gio 7 dic 2006, 20:26
Località: Amazzonia, Australia, Svizzera
Contatta:

Re: AUSTRALIA 2020 - VIAGGIO SCIAMANICO

Messaggio Inviato da: Tsunki » ven 10 mag 2019, 8:30

Che bello non scrivere queste cose per una volta! :)

Aggiunta: ci sarà naturalmente IL RITO FINALE DI RIMOZIONE DEL PREDATORE.
Per colore che hanno iniziato il training lo scorso febbraio.
Sarà impegnativo, molto, anche peggio di un Arutam! :twisted:

IMPORTANTE! Tutte le attività dovranno svolgersi tra il 22 gennaio e circa il 20 marzo. Per ragioni climatiche, organizzative e di Potere.
Il periodo esatto lo concorderanno i primi partecipanti con Tuna, ma dovrà essere deciso in breve tempo.
Coloro i quali si aggregassero in seguito, dovranno adeguarsi alle date concordate.
Tutte le attività, con l'eccezione dei Pasuk marini, si svolgeranno nella selva, dove con selva noi intendiamo la giungla!
Si terranno nella Stagione delle Piogge, quando il potere è molto più alto, e ci sono quindi possibili acquazzoni violenti, fulmini, inondazioni improvvise... Che bello! (Una gioia per l'uwishin! Questa è la vita!) :fiesta:

Qualcosa in più sul RITIRO DEGLI TSENTSAK NELLA SELVA, che è l'unico Ritiro aperto ai non avanzati.
Di solito gli Tséntsak, quando fatti qui in Europa (dunque nei boschi) durano 4 gg., ma il Ritiro nella Selva lo facciamo di 5 gg.
Siccome nella Selva possono esserci contrattempi occorre avere liberi in tutto, compresi i viaggi, 11 o 12 gg.
La quota è di 1200 CHF (ca. 1055 euro),incluso il materiale necessario ed escluso viaggio + pernottamento + pasti.
Sia il pernottamento che i pasti sono assai economici.
Gli spostamenti in loco (talvolta shuttle bus, per un tratto, per il resto in jeep) sono organizzati da noi, mentre i voli aerei sono gestiti dai partecipanti, anche perché alcuni partono da Roma altri da Milano. Gli apprendisti-assistenti (Tuna e Pinchuruwia) però vi aiutano ad organizzare e vi dànno consigli e direttive.
Il volo dall'Italia costa sui 1000 euro, ma si può trovare per meno, 800-900. Tuna è più informato.
Per partecipare è necessaria una minima esperienza di pratica sciamanica e di essere approvati da me e dagli Spiriti. Chi sia del tutto nuovo deve partecipare almeno a un Cerchio, in modo che possiamo conoscerci e che si possa vedere se può essere in grado di acquisire gli tséntsak o sia ancora prematuro.

Perché questo Ritiro si faccia, occorre un gruppo di almeno 4 persone.
Per iscriversi è necessario un acconto di almeno 600 CHF (o 500 euro).
Non considereremo, anche per stabilire le date, le esigenze di chi non ha dato già acconto. Ciò perché per esperienza sappiamo che chi non ha dato acconto, alla fine spesso - grande manifestazione di potere sciamanico! :shock: - si... smaterializza! :D
Quindi, se abbiamo 4 interessati senza acconto, il gruppo non viene formato e tutte le attività vengono organizzate senza considerare gli tséntsak, che perciò alla fine non si potranno fare.

Di tutte la altre attività parleremo in aree riservate.
ánimo y fuerza

Tsunki

Yampaim
Messaggi: 96
Iscritto il: gio 2 giu 2016, 11:59

Re: AUSTRALIA 2020 - VIAGGIO SCIAMANICO

Messaggio Inviato da: Yampaim » mer 29 mag 2019, 12:24

Ciao io sarei interessata a fare i pasuk delle piante. Vediamo se qualcuno si aggiunge a me. Non credo ma vedremo

Avatar utente
Tuna
Moderatore
Messaggi: 656
Iscritto il: lun 29 ago 2011, 19:37
Località: Peio (Trento)

Re: AUSTRALIA 2020 - VIAGGIO SCIAMANICO

Messaggio Inviato da: Tuna » lun 3 giu 2019, 20:25

Questo post sembra essere passato inosservato, forse perché in Italia un'organizzazione che cominci prima di due settimane prima del viaggio stesso sembra fuori luogo. Invece non lo è!!! Fortunatamente, durante l'ultimo cerchio di una settimana fa l'Uwishin ha reso nota a tutti i presenti la situazione.

Invito caldamente tutti quelli che erano presenti al Cerchio e che hanno manifestato intenzione a partecipare al prossimo viaggio in Australia, ma anche a tutti gli altri interessati, di farmelo sapere per mail: marcotuna89@gmail.com. In questo modo terrò conto di tutte le esigenze, per quanto possibile, e cominceremo i veri preparativi. Indicativamente, per fine giugno devono esserci un numero minimo di conferme. Non c'è un numero prestabilito, dipende dai partecipanti e da quanti lavori intendono fare. Bisogna considerare che a seconda del numero di partecipanti ci vorranno 2 o 3 assistenti, i quali dovranno saperlo adesso per essere sicuri di avere le ferie.

Quindi, per favore, comunicatemi le vostre intenzioni. Per quanto mi riguarda, a fine giugno chiederò le ferie e da quel momento le date saranno definite. Come anticipato da Tsunki, il periodo del viaggio sarà appunto tra fine gennaio ed inizi marzo, con molta probabilità che cada nelle classiche settimane di febbraio.

Per orientarvi, saranno necessarie due settimane per chi faccia solo i lavori in selva, mentre tre settimane sono il minimo assoluto per chi abbia intenzione di recarsi sia nella Selva del Daintree che sulla barriera corallina della costa ovest per i Pasuk Marini.

Grazie a tutti dello sforzo. Per qualsiasi chiarimento scrivetemi qui o in privato.
Kakáram ajastá

Tuna

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti