Sciamanesimo e musica

Tutto ciò che riguarda lo sciamanesimo

Moderatori: Pinchuruwia, Mayu, Tuna

  • Autore
    Messaggio
Avatar utente
Mayu
Curandero
Messaggi: 1489
Iscritto il: ven 26 gen 2007, 9:24
Località: Il mondo
Contatta:

Sciamanesimo e musica

Messaggio Inviato da: Mayu » dom 15 mar 2009, 10:45

Ciao a tutti, voglio aprire un tema che e' stato forse accennato qualche volta, ma che compare nello sciamanesimo: la musica.

Puo' un genere musicale essere ispirato piu' da un mondo che da un altro?

Questa domanda parte da una considerazione (a prima vista frivola) durante il bellissimo cerchio della Trance Dance. Mentre suonavamo i tamburi, nel ritmo incessante che stava prendendo tutto e tutti, mi sono ricordato dei tempi in cui suonavo il basso elettrico in una banda heavy metal, e la "possessione" di noi (allora) giovani aspiranti musicisti mentre saltavamo sul palco.

Allora mi e' venuta in mente il detto che il rock e' "la musica del diavolo": ritmi potenti, ossessivi, tribali, musica spesso volutamente cacofonica.
Di contro, quando la musica e' molto melodica, si parla di musica "celestiale".

Tempo fa, dopo aver preso dello tsank prima di andare a dormire, ebbi un sogno particolarmente vivido (lucido, direbbero alcuni). Viaggiavo in un mondo coloratissimo, con immagini in movimento e gente che ballava. Sembrava un video musicale, e la musica di sottofondo era meravigliosa. Ad un certo punto mi chiesi chi era il compositore, e una voce rispose "William Blake".
Da sveglio, incuriosito da questo nome, che non mi ricordavo di aver sentito, cercai chi fosse, e trovai

http://it.wikipedia.org/wiki/William_Blake

Importante poeta, pittore e mistico inglese dell'ottocento, che tra le varie cose diceva:

« L'immaginazione non è uno stato mentale: è l'esistenza umana stessa. »
« Se le porte della percezione venissero sgombrate, tutto apparirebbe all'uomo come in effetti è, infinito. »

Interessante. Tuttavia mi incuriosii la musica. Una colonna sonora da oscar, che purtroppo non potei registrare ;-)
Tra le varie domande che mi posi, mi chiesi perche' "William Blake" era il compositore della colonna sonora. Lui era poeta e pittore, non musicista! ;-)

Avatar utente
nanki
Curandero
Messaggi: 1015
Iscritto il: mer 27 dic 2006, 14:55

Messaggio Inviato da: nanki » dom 15 mar 2009, 13:46

don juan era solito dire che i poeti sono sciamani "mancati"....
don francisco è solito dire che sciamani sono anche poeti....
è il "movimento" che crea la musica ed accedendo ad altri mondi non è difficile udirne la melodia "associata", più facile, tuttavia, quando si sale nei mondi celesti o si viaggia verso le stelle....
in quel momento consumati dalla fiamma di un fuoco eternamente acceso dentro di loro,
essi potranno finalmente svanire da questa terra, librandosi nel più libero dei voli.
e sarà come se essi non siano mai esistiti.

Corvoblu

Messaggio Inviato da: Corvoblu » dom 15 mar 2009, 22:06

grazie delle condivisioni artistiche e metafisiche :D 8) :P

Corvoblu

Messaggio Inviato da: Corvoblu » mer 18 mar 2009, 12:03

"(...)
Là ci nasconderemo e svaniremo,
tutti vanamente al confine della luna,
sentendo che ciò di cui siamo fatti
è stato qualche volta musicale."
F. Pessoa, un altro "poeta musicista" :wink:

Avatar utente
Mayu
Curandero
Messaggi: 1489
Iscritto il: ven 26 gen 2007, 9:24
Località: Il mondo
Contatta:

Messaggio Inviato da: Mayu » ven 5 ott 2012, 7:58

Dedico questo rock a tutti i curanderos "vegetalistas". Il titolo è "Yerbatero" di Juanez.

https://www.youtube.com/watch?feature=p ... 8a4Tckeu1I

Yerbatero viene da Yerba, che significa "erba". È un curandero che cura con le erbe.

TESTO:

Le traigo el remedio para ese mal de amor que le estremece
no se merece… sufrir
si su pareja le dejo
ohhh

tengo toda clase de brebajes, plantas medicinales
las he traído desde muy lejanos bosques hasta aqui

soy yerbatero
vengo a curar
su mal de amores
soy el que quita los dolores
y habla con los animales
dígame de que sufre usted
que yo le tengo un brebaje
que le devuelve el tono y lo pone bien

bieeeen bieeen bieeeeeeeeeen
bieeeen bieeen bieeeeeeeeeen

si a usted señor lo deja su mujer
úntese en el alma pomadita de clavel
y para la señora que el marido ha sido infiel
no se preocupe busquese uno usted también

sufre de depresión, mal de amor
lleva varias sin dormir
y su días no van bien en el trabajo
bajoooo

Anda moribundo, preocupado, cabizbajo, desenamorado
le tengo la solución si le duele el corazón
no soy doctor

soy yerbatero
vengo a curar
su mal de amores
soy el que quita los dolores
y habla con los animales
digame de que sufre usted
que yo le tengo un brebaje
que le devuelve el tono y lo pone bien

bieeeen bieeen bieeeeeeeeeen
bieeeen bieeen bieeeeeeeeeen

si a usted señor lo deja su mujer
untese en el alma...
y para la señora que el marido ha sido infiel
no se preocupe busquese uno usted también

bieeeen bieeen bieeeeeeeeeen
bieeeen bieeen bieeeeeeeeeen

si a usted señor lo deja su mujer
untese en el alma pomadita de clavel
i para la señora que el marido ha sido infiel
no se preocupe busquese uno usted también

yerbatero papá!!
uuuh!

soy yerbatero
soy yerbatero
SOY YERBATERO.
Don't mistake my kindness for weakness. I am kind to everyone, but if you are unkind to me, weak is not what you are going to remember about me - Al Capone

Avatar utente
Howlinwolf
Messaggi: 257
Iscritto il: lun 6 ago 2012, 14:45
Località: Sassari

Messaggio Inviato da: Howlinwolf » mer 10 ott 2012, 16:02

Bellissima canzone! :D fa piacere scoprire che esiste addirittura un pezzo rock che parla di un curandero.
Amo la musica e mi dispiace che questo topic non sia molto in rilievo.. Anche perché sono sicuro che più in la, quando parteciperò per la prima volta ad un cerchio insieme a voi, vivrò delle esperienze e sentirò emozioni profonde che avranno una qualche affinità con l'ispirazione che mi attraversa quando suono la chitarra nel mio gruppo (credo di capire cosa voglia dire Mayu :D ) ... E' come sentirsi guidati da qualcosa, non si capisce esattamente dove si va a finire, ma quando ci si ritrova ad aver trovato abbastanza elementi per mettere insieme un brano non sembra mai di averlo creato dal nulla, o da soli, ma di averlo solamente scoperto.

http://www.youtube.com/watch?v=YmF8mP968YQ
Vi dedico una canzone dei Doors che si intitola Shaman's Blues. Parla di uno Sciamano (per come se lo immagina Jim Morrison perlomeno) che nonostante tutti i suoi Poteri soffre perché non riesce a riconquistare una donna che non lo ama più. Tra l'altro il nome del gruppo è proprio ispirato dalla frase di William Blake citata da Mayu: « Se le porte della percezione venissero sgombrate, tutto apparirebbe all'uomo come in effetti è, infinito. »
Jim Morrison scriveva anche poesie ed è risaputo che fosse un po' visionario :lol:
Credo che la distinzione fra poesia e musica in fondo non è poi così tanto netta. In antichità i componimenti in versi venivano accompagnati dalla musica, se non sbaglio, e spesso oltre che recitati venivano cantati. Le poesie secondo me hanno molta musicalità, nella ritmica, nella fonetica, ma anche nel tono della voce di chi le recita :)

Avatar utente
Mayu
Curandero
Messaggi: 1489
Iscritto il: ven 26 gen 2007, 9:24
Località: Il mondo
Contatta:

Messaggio Inviato da: Mayu » mer 10 ott 2012, 16:28

Howlinwolf ha scritto:Credo che la distinzione fra poesia e musica in fondo non è poi così tanto netta. In antichità i componimenti in versi venivano accompagnati dalla musica, se non sbaglio, e spesso oltre che recitati venivano cantati. Le poesie secondo me hanno molta musicalità, nella ritmica, nella fonetica, ma anche nel tono della voce di chi le recita :)
Di piú. In certe visioni particolarmente potenti, si puó sentire con gli occhi, guardare con le orecchie, annusare con la bocca, etc... Come se i sensi acquistassero un altro significato.

Da quello che ho fin'ora capito, gli artisti non sono altro che canali che con le loro opere rappresentano un potere nella maniera piú facile per loro. Ma la fonte é vasta - non solo musicale, non solo figurativa, non solo poetica.
Don't mistake my kindness for weakness. I am kind to everyone, but if you are unkind to me, weak is not what you are going to remember about me - Al Capone

Avatar utente
Howlinwolf
Messaggi: 257
Iscritto il: lun 6 ago 2012, 14:45
Località: Sassari

Messaggio Inviato da: Howlinwolf » mer 10 ott 2012, 16:55

E' fantastico :D
Forse è per questo che gli artisti sono degli eterni insoddisfatti, anche di fronte a opere che ci sembrano capolavori :)

Avatar utente
Taranis
Messaggi: 617
Iscritto il: mar 8 set 2009, 15:24
Località: Piemonte

Messaggio Inviato da: Taranis » ven 12 ott 2012, 17:34

Boh, sarà che quando mi parlano di arte sciamanica io ripenso sempre a questo balletto russo:
The rite of Spring (Nijinsky/Stravinsky)
http://www.youtube.com/watch?v=XTPGRIkjqtc (questa è la parte in cui entra uno Tsunki siberiano particolarmente barbùn!)
http://www.youtube.com/watch?v=bx3QNakNVlU
http://www.youtube.com/watch?v=-uKMkmeGx1I

Avatar utente
Nantu
Curandero
Messaggi: 430
Iscritto il: gio 28 dic 2006, 17:34

Messaggio Inviato da: Nantu » mer 24 ott 2012, 23:09


Avatar utente
Taranis
Messaggi: 617
Iscritto il: mar 8 set 2009, 15:24
Località: Piemonte

Messaggio Inviato da: Taranis » gio 25 ott 2012, 14:59


Avatar utente
Huyana
Messaggi: 133
Iscritto il: lun 16 gen 2012, 18:22

Messaggio Inviato da: Huyana » gio 25 ott 2012, 18:22

"Each person is his own world"
Pablo Amaringo

Avatar utente
Howlinwolf
Messaggi: 257
Iscritto il: lun 6 ago 2012, 14:45
Località: Sassari

Messaggio Inviato da: Howlinwolf » mer 7 nov 2012, 11:18

la musica tradizionale tuvana e mongola hanno un qualcosa di magico, sopratutto nei canti :D le voci sono così profonde da sembrare molte di più di quelle che sono..

http://www.youtube.com/watch?v=B-20tFVLS0w

http://www.youtube.com/watch?v=QbdkJ6cL4Aw

http://www.youtube.com/watch?v=-bDntRWf ... re=related

Avatar utente
Mayu
Curandero
Messaggi: 1489
Iscritto il: ven 26 gen 2007, 9:24
Località: Il mondo
Contatta:

Messaggio Inviato da: Mayu » ven 9 nov 2012, 12:05

Ho scoperto recentemente una cantante (Patrizia Laquidara, che forse molti conoscono) che, oltre ad avere una voce meravigliosa, ha dedicato un album all'anguana, una figura mitica delle terre del nord-est molto simile a Tsunki Núa (leggi più sotto). Lei canta in veneto vicentino. L'album è spettacolare.

http://www.patrizialaquidara.it/ilcanto ... index.html

L'anguana è una figura della tradizione popolare veneta (ma anche di altre culture nordiche e mediterranee), una donna dal volto umano e corpo di serpente/draghessa che appare nelle caverne e nei corsi d´acqua, dal fascino irresistibile e poteri fortissimi che possono essere sia benefici che terrificanti. A questo personaggio è dedicato il nuovo album di Patrizia Laquidara "Il canto dell'anguana", una sorta di deviazione dal suo usuale percorso canoro (tra non molto dovrebbe vedere la luce anche un altro nuovo lavoro più vicino al suo genere), un viaggio nella musica e nella tradizione popolare dell'Alto Vicentino. Il disco include undici brani registrati con l'ausilio degli Hotel Rif., mentre i testi sono dello scrittore Enio Sartori e la voce che canta in dialetto locale è ovviamente quella di Patrizia, la quale ha presentato con queste parole questa sua avventura musicale: "Ho voluto fare un dono cantato alla mia terra d'adozione. Perchè si sappia che in Veneto c'è anche questo. In questo disco si parla di identità. Un'identità che non è fissa e immobile come vogliono farci credere. Ma, anzi, un'identità che si sposta, viaggia. Perchè le culture popolari sono bastarde, meticce, migranti, impure, cacciatrici di miti."
Don't mistake my kindness for weakness. I am kind to everyone, but if you are unkind to me, weak is not what you are going to remember about me - Al Capone

francesca
Messaggi: 218
Iscritto il: dom 6 dic 2009, 5:09
Località: Bari

Messaggio Inviato da: francesca » ven 9 nov 2012, 23:03

Molto interessante Mayu!
E' veramente ibrido come album, anche se si avverte una certa vena tradizionale....

Capissi il dialetto vicentino sarebbe ancora più bello.... :D

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti