La sfida dell'amore

Tutto ciò che riguarda lo sciamanesimo

Moderatori: Tuna, Pinchuruwia, Mayu

  • Autore
    Messaggio
Avatar utente
Pinchuruwia
Moderatore
Messaggi: 723
Iscritto il: lun 1 giu 2009, 16:00
Località: Milano

Re: La sfida dell'amore

Messaggio Inviato da: Pinchuruwia » dom 5 mag 2019, 21:06

Ciao a tutti, volevo anch'io ringraziarvi del bellissimo cerchio che abbiamo fatto. Vi confesso che sono rimasto piacevolmente sorpreso dal cerchio, ho sentito molto la presenza degli altri: le loro storie, le loro paure, i loro dolori ed i loro sogni.
In un certo senso i legami amorosi, che si cercavano o che si volevano tagliare, hanno tirato fuori un lato di noi molto autentico, che ha reso la condivisione molto intensa ed il rito... molto divertente! :mrgreen:
Anche a me il cerchio ha smosso delle improvvise situazioni che richiederanno molto coraggio e che riguardano l'amore (diciamo il cuore nel suo complesso). Vedremo come andrà a finire.
Un abbraccio a tutti voi, di cuore! :4ubox:
Suerte.
Religion is for people afraid of going to hell, Spirituality is for those who have already been there.

Pasquake
Messaggi: 9
Iscritto il: gio 21 mar 2019, 18:28

Re: La sfida dell'amore

Messaggio Inviato da: Pasquake » gio 9 mag 2019, 10:26

Ho letto il topic, non posso entrare nel merito, voglio però dire la mia sull'aborto: Non esiste nessun motivo al mondo che possa giustificare l'uccisione di un innocente. Sano o malato, se viene al mondo deve essere accolto, amato, aiutato.

Avatar utente
Mayu
Curandero
Messaggi: 1409
Iscritto il: ven 26 gen 2007, 9:24
Località: Il mondo
Contatta:

Re: La sfida dell'amore

Messaggio Inviato da: Mayu » gio 9 mag 2019, 10:40

Pasquake ha scritto:
gio 9 mag 2019, 10:26
Ho letto il topic, non posso entrare nel merito, voglio però dire la mia sull'aborto: Non esiste nessun motivo al mondo che possa giustificare l'uccisione di un innocente. Sano o malato, se viene al mondo deve essere accolto, amato, aiutato.
Gli sciamani sanno che un aborto è sempre cattiva medicina. Si impedisce ad un essere di nascere.

Escluso casi particolari - in cui sia veramente necessario perché altrimenti la madre muore, oppure se un aborto è naturale - è sempre meglio non abortire. Come vari curanderos hanno avuto modo di vedere, l'anima del feto si attacca alla madre e porta scompensi di vario genere. Può materializzarsi in una malattia, o cattiva fortuna, o causare instabilità dell'anima, o si attacca al figlio successivo, o altro. In varie combinazioni. Di fatto è una possessione.

Si possono fare delle curanderie per portare via l'anima del feto, e ci sono persone che possono testimoniare la loro esperienza. Tuttavia è sempre meglio prevenire che... curare.

Il mondo moderno è pieno di illusioni. Si sono acquisiti dei "diritti", sono state fatte delle "conquiste" che in realtà ci si ritorcono contro.

Immagine

"È la tua ultima occasione, se rinunci non ne avrai altre. Pillola azzurra, fine della storia: domani ti sveglierai in camera tua, e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa, resti nel paese delle meraviglie, e vedrai quant'è profonda la tana del bianconiglio. Ti sto offrendo solo la verità, ricordalo. Niente di più." ― Morpheus a Neo, Matrix
- Coraggio è ciò che ti fa attraversare le paure che ti separano da ciò che ha veramente valore

Avatar utente
Tsunki
Administrator
Messaggi: 4097
Iscritto il: gio 7 dic 2006, 20:26
Località: Amazzonia, Australia, Svizzera
Contatta:

Re: La sfida dell'amore

Messaggio Inviato da: Tsunki » gio 9 mag 2019, 13:05

Io non me la sentirei affatto di dire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
Chi sarei per farlo? :???:
In gran parte ciò che è giusto e ciò che non lo è è solo un fatto sociale. Dipende quindi dalla società in cui vivi.
In tutte le società è vietato l'omicidio perché, altrimenti, il consorzio civile si autodistruggerebbe in una settimana! :D
Analogo ragionamento per il furto.
Ma il furto e l'omicidio possono venir consentiti, e quindi essere piu o meno giusti, in alcune condizioni... E questo varia da società a società. Un tempo erano consentiti - e spesso raccomandati! - i duelli, oggi sono ovunque vietati. Puoi uccidere qualcuno per legittima difesa, ma in Italia anche se un ladro ti minaccia con un'arma non puoi sparargli, a meno che spari lui per primo (nel cui caso facilmente sei a terra sanguinante e non sparerai comunque! :rotfl: ), adesso pare sia diventato diverso, ma la legge nuova non è molto chiara, come sempre con le leggi italiane! Negli USA puoi sparare a un ladro in casa tua anche alle spalle mentre scappa. Se lo fai in Europa marcirai in galera per 15 anni.
Ciò che è giusto e ciò che non lo è varia col tempo e col luogo.

Sull'aborto, ripeto che è sempre stato praticato.
Certo appare bizzarro che sia molto praticato in Europa, dove c'è un serio problema di bassa natalità e di rischio estinzione, e poco o nulla in paesi con eccessi di nascite! Ma gli esseri umani fanno spesso tutto al contrario! :D
A seconda di epoca e Paese, l'aborto è un delitto (non è mai stato però nella legislazione europea equiparato all'omicidio!) o una cosa tollerabile, un diritto sacrosanto o perfino in alcune aree... un metodo contraccettivo! :shock:
Secondo esperienza sciamanica bambini abortiti o anche bambini morti molto molto piccoli di solito si reincarnano nella stessa stirpe (paterna o materna). Che siano molti dà un gran daffare e molti problemi a Spiriti che sono incaricati di farli rinascere.
Ma molte cose che facciamo dànno problemi a Spiriti della Natura, per esempio, molte di esse sarebbe meglio non farle, ma almeno in parte talora non sono evitabili. Tipo: noi delle case e delle strade abbiamo bisogno, qualche bosco dobbiamo per forza buttarlo giù.
Il fatto che, come osserva Mayu, lo Spirito del feto abortito possa attaccarsi all'utero della madre (verdad!) e averne problemi lui - ci starà male e non riuscirà a rinascere - e pure lei, spesso come malattia ma anche altro, non significa di per sé che non si debba/possa fare, solo che sarebbe bene un controllo sciamanico qualche tempo dopo.
Anche scaricare quarti di bue da un furgone fa venire le spalle curve e mal di schiena, ma, come si dice: è uno sporco lavoro, però qualcuno deve pur farlo! Magari gli si consiglia dei massaggi.

Compito di uno sciamano è molto umile: solo aiutare le persone, non giudicare loro vite.
ánimo y fuerza

Tsunki

Pasquake
Messaggi: 9
Iscritto il: gio 21 mar 2019, 18:28

Re: La sfida dell'amore

Messaggio Inviato da: Pasquake » gio 9 mag 2019, 13:21

Tsunki ha scritto:
gio 9 mag 2019, 13:05

Compito di uno sciamano è molto umile: solo aiutare le persone, non giudicare loro vite.

Avatar utente
Mayu
Curandero
Messaggi: 1409
Iscritto il: ven 26 gen 2007, 9:24
Località: Il mondo
Contatta:

Re: La sfida dell'amore

Messaggio Inviato da: Mayu » ven 10 mag 2019, 7:39

...che però non va inteso che lo sciamano non giudica mai... :rotfl:

Più avanzi in questo percorso, più colpisce tutti i tuoi punti deboli. Non è cosa per tutti. E tra di noi, in occidente, Tsunki si deve comportare quasi da orsacchiotto, al confronto di uno sciamano nativo.

Questa è la "licence to kill" sciamanica. Solo lui può. Gli altri non puotono :roll:
- Coraggio è ciò che ti fa attraversare le paure che ti separano da ciò che ha veramente valore

Avatar utente
Tsunki
Administrator
Messaggi: 4097
Iscritto il: gio 7 dic 2006, 20:26
Località: Amazzonia, Australia, Svizzera
Contatta:

Re: La sfida dell'amore

Messaggio Inviato da: Tsunki » ven 10 mag 2019, 8:03

Uhm... sciamani toccano punti deboli perché questo può aiutare le persone a capire dove diventare più forti o dove proteggersi.
Mettono in evidenza contraddizioni, perché uno può contraddirsi ma deve sapere che lo fa e premunirsene.
Certo, specie chi è permaloso può restare ferito. È una sfida. È come incontrare Spiriti. Normale che sia così,incontrare sciamani è come incontrare Spiriti, siamo poco piû che mediatori.
Tutto questo però non è giudicare le scelte di una persona, tantomeno la sua vita.
Se, putacaso, tu vuoi sposare una donna che ti sposa per scappare di casa dei suoi e perché tu sei benestante e le sembra che andiate abbastanza d'accordo, tu puoi volerlo fare perché lei è tranquilla e pragmatica e perché la controlli attraverso il danaro. Piu riposante di una storia di amore appassionato con una donna che non riesci a gestire.
Ora magari dovresti capire che lei potrebbe tradirti (ma anche una che ti ama può farlo!) e che potrebbe in futuro mancarti l'amore e anche venirti lei a noia.
Non vuol dire che fai male, è tua scelta. Devi esserne consapevole però, per non essere preso alle spalle dalla tua sfida.
ánimo y fuerza

Tsunki

Avatar utente
Tuna
Moderatore
Messaggi: 672
Iscritto il: lun 29 ago 2011, 19:37
Località: Peio (Trento)

Re: La sfida dell'amore

Messaggio Inviato da: Tuna » ven 10 mag 2019, 8:35

Vedo con piacere che l'ultimo cerchio sull'amore ha stimolato, prima e dopo, post di un'intensità che non si vedeva da tempo. Che bello!!! :)
Kakáram ajastá

Tuna

Avatar utente
Mayu
Curandero
Messaggi: 1409
Iscritto il: ven 26 gen 2007, 9:24
Località: Il mondo
Contatta:

Re: La sfida dell'amore

Messaggio Inviato da: Mayu » ven 10 mag 2019, 10:07

Ancora più bello sarebbe se più di qualche "avanzato" intervenisse. Nel cerchio c'è molta altra gente.

Comunque a breve porteremo fuori dall'ombra molti dei partecipanti. Con le bellissime interviste che tu, Tuna, hai fatto. Non vedo l'ora... :)

Quindi a chi legge: stay tuned!
- Coraggio è ciò che ti fa attraversare le paure che ti separano da ciò che ha veramente valore

Avatar utente
Laura
Messaggi: 158
Iscritto il: ven 11 set 2015, 19:31

Re: La sfida dell'amore

Messaggio Inviato da: Laura » lun 1 lug 2019, 19:14

Hola!
Per quanto mi riguarda, quanto chiesto al Rito, si è materializzato.
Dapprima, con mia ulteriore elaborazione al distacco. Anche se partivo decisa, credo che ci siano fili più difficili da sradicare.
Il Rito, proprio come prometteva, sarebbe servito anche a spezzare legami, che per quanto sono radicati faticano a rompersi completamente.
Anche se avevo un coltello difettoso (il suo, casualmente) anche se non ho portato tutto il materiale necessario, il Rito ha agito comunque in modo completo. Cosa anticipatami da un Sogno che feci proprio la notte del Rito.

La materializzazione vera e propria è avvenuta in questo weekend.
Non so nemmeno se e cosa dirvi per descrivere la situazione.
In questo momento da caldo e sole che c'era, si è alzato un vento fortissimo.
Ad oggi, mi domando con chi sia stata tutti questi anni, sono incredula e schifata.
Anche quel pò di sentimento affettuoso, se non altro per una vita ed un figlio insieme...si è dissolto.
Anankartin 2.0. Dico solo questo poi magari a qualche Cerchio spiegherò meglio, a chi vorrà sapere.

Una cosa la vorrei aggiungere, se non altro in onore a Spiriti e come ringraziamento a Tsunki e Curanderos.
Sciamanesimo può stravolgere l'esistenza, letteralmente.
Non è la regola, ovviamente, dipende ma se nella Vita si è un tassello messo nel posto sbagliato, meglio prepararsi. Tornare nel posto giusto, o almeno, cercare di farlo... è devastante.

Il cambiamento che sto affrontando ha richiesto anni e diversi Riti.
Il Potere dei Riti ha sbloccato, mano a mano, fino a portarmi ad una recente consapevolezza, arrivata improvvisa e violenta, pochi mesi fa. Mi sono guardata indietro, come facevo spesso anche prima ma questa volta, ho visto tutto, finalmente, con estrema chiarezza.
Il dolore che ho provato è indescrivibile, non lo si può immaginare.
Quando ti rendi conto, il dolore ti squarcia.
La tua Vita, ti sembra solo un grande bluff ed un insieme di opportunità mai concesse, se non buttate.
Non hai vissuto davvero, hai dato tanto a chi meritava forse nemmeno un decimo ma non hai più niente e ti devi ricostruire.

La Sacra Montagna, al Cerchio sul Salto del Potere, mi aveva mostrato quello che non andava (come ci disse poi Tsunki) ed ha provveduto.
Mi ha aiutata a vedere un Potere tossico, anche se inizialmente quel che mi chiedeva sembrava qualcosa di Terribile (e lo è stato davvero)...mi ha salvata.
Tutti i Riti fatti, sono collegati e mi hanno condotto sino a qui.
Spiriti ci guardano, ci ascoltano e ci aiutano, spesso in modi crudi e molto difficili da comprendere ed accettare ma necessari a smuoverci ed a smuovere. Anche quando non sembra e ci sentiamo persi, soli ed abbandonati.
Nella nostra piccolezza, dobbiamo solo che ringraziare.

Il Potere del Cerchio è Grande, anche quando un Cerchio non sembra aver avuto chissà quale impatto.
Credo dipenda sempre dall'intento personale, più che dall'apparenza e dalla forma.
Nel mio caso si è manifestato e non ha ancora finito.
Kakaram Ajastà

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti