Visioni del cerchio del sole 2020

L'interpretazione dei Sogni secondo gli Sciamani

Moderatori: Pinchuruwia, Mayu, Tuna

Rispondi
  • Autore
    Messaggio
secondavita
Messaggi: 15
Iscritto il: mar 20 feb 2018, 17:26

Visioni del cerchio del sole 2020

Messaggio Inviato da: secondavita » dom 12 lug 2020, 16:40

In questo topic potete postare sogni e visioni del cerchio del sole 2020. :happydancing:

Melissa

secondavita
Messaggi: 15
Iscritto il: mar 20 feb 2018, 17:26

Re: Visioni del cerchio del sole 2020

Messaggio Inviato da: secondavita » lun 13 lug 2020, 13:02

Anello al dito mignolo e rospo

La mia danza inizia con una visione di facce e un occhio dalle sembianze umane . Chiedo agli spiriti di poter cambiare delle cose di me stessa per una visione più allargata nei confronti dell'altro sesso (per non cadere negli stessi modelli che si ripetono e per giunta sbagliati). Gli spiriti  mi rispondono nella mia lingua: no e perché dovresti cambiare? Poi mi dicono brava forse dovresti e si fanno una risata di gruppo, ho la netta sensazione che mi prendano in giro. Io ribadisco che sono molto determinata a cambiare e ribadisco quello che voglio. Continuano a ridere. Insisto. Qualche spirito interviene e dice :dai adesso basta. Da questo momento comincia la vera e propria danza dove compariranno e danzero'  5 animali: cavallo, delfino, aquila, giaguaro e granchio. due dei quali si ripeteranno  per 2 volte nel ballo: il cavallo e il pesce.
Inizio a cavalcare il cavallo, lo  tengo per le redini, l'animale  comincia a saltare  staccionate, il cavallo è forte ma riesco a dominarlo. Poi compare il mio animale alleato (che più o meno compare ad ogni cambio di animale da danzare) dopo avergli accarezzato il muso, vedo un pesce, sono in un ambiente acquatico,  sento il suono dei gabbiani :comincio a muovermi come un delfino come quando esce dall'acqua con il muso per salutare e poi sbatto la pinna. Successivamente cambio scenario e vedo L' Aquila, ballo sbattendo le braccia come il volatile. Poi vedo degli occhi umani,  e li acchiappo con le mani. Le visioni continuano. Di nuovo compare il cavallo, lo cavalco, stavolta sono più sicura, lo tengo per una sola redine, sono io che decido l'andatura. Compare l'animale alleato . Vado a terra e danzo il giaguaro, sento che devo gattonare. Poi mi distendo a terra e  di nuovo ballo pesce e poi compare il granchio e danzo come se avessi le chele al posto delle mani . Poi mi rialzo e comincio a sbandierare lo stendardo, poi due stendardi. Abbandono le bandire. Gli spiriti mi danno uno scudo che tengo sulla mano sinistra e una lancia sulla destra (strumenti di Etza come spiegato da Tsunki). Poi lancio la lancia dunque mi libero di tali strumenti. . Ballo ancora, gli spiriti mi fanno indossare una canotta che tiro giù da una staccionata di legno e continuo  a ballare con la nuova veste. Poi vedo 3 anelli uguali concatenati tra di loro di forma semplice (da storica dell'arte ho già visto gli anelli concatenati fra loro, in genere sono frequenti negli stemmi nobiliari, ad esempio lo stemma mediceo che si riferisce alle imprese personali e rappresenta le 3 virtù :fede, speranza e carità, non so se possa centrare qualcosa... ). Nella danza, prendo uno degli anelli e lo infilo al dito mignolo e bacio l'anello. Fine della danza. Mi tolgo la benda e   mentre mi siedo per riposare  vedo sulle rocce sotto gli alberi in visione ad occhi aperti  un rospo che mi guarda. La mattina seguente al cerchio rivedo il rospo, mi guarda, cerca di attirare la mia attenzione e infine cambia posizione, si mette con le gambe incrociate e la schiena dritta come fosse un uomo in meditazione.

Melissa

Avatar utente
Nico
Curandero
Messaggi: 862
Iscritto il: mar 23 giu 2009, 18:16
Località: Monopoli, Brescia

Re: Visioni del cerchio del sole 2020

Messaggio Inviato da: Nico » mer 15 lug 2020, 19:59

ESPLOSIONE E FUSIONE CON AQUILE

Ecco la mia visione:
Mi ritrovo a casa a Brescia con mia moglie e i miei figli, mentre eravamo in salotto all'improvviso sentiamo una grande esplosione provenire da fuori. Penso che sia esploso un appartamento del condominio di fronte, vedo solo il forte bagliore dell'esplosione dalla finestra. Per lo spavento ci ripariamo dietro al divano abbassandoci e cercando di stare uniti.
All'improvviso la scena cambia.
Mi ritrovo sempre in salotto mentre guardo fuori dalla stessa finestra aperta. Una statua in gesso dorata di un Aquila che ho sulla libreria e un quadro con un Aquila dipinta prendono vita e diventano reali. Le due Aquile si avvicinano volando sulle mie spalle e mi afferrano con i loro artigli. Mi sollevano per aria e per via del mio peso la carne si strappa facendo fuoriscire sangue e facendomi cadere in piedi. Mi rendo conto di non avere nessuna maglietta addosso e vedo la carne sanguinare. Le due Aquile si posano di nuovo sulle mie spalle e cominciano a bere il mio sangue, mentre lo fanno piano piano entrano nelle mie ferite fino a scomparire in me. Contemporaneamente alzo le braccia come se volessi volare e vedo le mie braccia diventare ali di Aquila. Mi lancio dalla finestra e sono un Aquila. Sto volando nei cieli di Brescia e vedo la città e tutte le valli che la circondano. Scorgo un oggetto che si muove in una via della città, un oggetto piccolissimo e bianco. Mi lancio in picchiata e man mano che mi avvicino capisco che è un coniglio bianco. Lo catturo al volo con i miei artigli e lo porto a casa mia. Rientro dalla finestra e comincio a farlo a pezzi, i pezzi del coniglio li passo a mia moglie e ai miei figli che cominciano a mangiarli. Mentre mangiano esco di nuovo volando dalla finestra e come prima, sorvolo la città e tutte le valli e le montagne che la circondano.
Questa è la mia visione.
Animo y fuerza

Nico

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite