La Cura del Cuore

Tutto ciò che riguarda lo sciamanesimo

Moderatori: Tuna, Pinchuruwia, Mayu

Rispondi
  • Autore
    Messaggio
Avatar utente
Tsunki
Administrator
Messaggi: 4123
Iscritto il: gio 7 dic 2006, 20:26
Località: Amazzonia, Australia, Svizzera
Contatta:

Re: La Cura del Cuore

Messaggio Inviato da: Tsunki » mar 1 lug 2014, 18:53

Tuna ha scritto: Questo cervo veniva da lontano, dal Nord Europa, veniva dalla tua Stirpe, e colma un vuoto che ti accompagnava. Ora hai un Potere che ti mancava. C'è però della sofferenza in questo cuore nuovo, allora va purificato. "
Purificato come? :huh:
ánimo y fuerza

Tsunki

Avatar utente
Tuna
Moderatore
Messaggi: 679
Iscritto il: lun 29 ago 2011, 19:37
Località: Peio (Trento)

Re: La Cura del Cuore

Messaggio Inviato da: Tuna » mar 1 lug 2014, 20:09

A me sembrò che stesse usando gli artigli di un suo potente alleato, però bisognerebbe chiedere a Julio per essere sicuri di quello che fece.
Kakáram ajastá

Tuna

Avatar utente
Nantu
Curandero
Messaggi: 421
Iscritto il: gio 28 dic 2006, 17:34

Re: La Cura del Cuore

Messaggio Inviato da: Nantu » mar 1 lug 2014, 20:31

Hola! Non ricordo bene nei particolari tutto il lavoro in quanto ero abbastanza sfasato ma il cuore nuovo è stato purificato con il vento cioè soffiandogli sopra.

Avatar utente
Nantu
Curandero
Messaggi: 421
Iscritto il: gio 28 dic 2006, 17:34

Re: La Cura del Cuore

Messaggio Inviato da: Nantu » mar 1 lug 2014, 23:32

...ricordo altra cosa: mi è stato detto anche che nel cuore sarebbe rimasta comunque un po' di sofferenza, ciò l'avrebbe aiutato a diventare più forte. Sentivo inoltre che tutto questo gli avrebbe permesso di radicarsi bene al flusso di quella stirpe, con la quale prima non era minimamente collegato.

Avatar utente
mantide
Curandero
Messaggi: 517
Iscritto il: gio 21 dic 2006, 10:05
Località: BERGAMO

Re: La Cura del Cuore : manette

Messaggio Inviato da: mantide » gio 31 lug 2014, 16:07

In due casi di cura del cuore di due donne all'inizio le ho viste ammanettate.
La prima era girata verso di me ed era ammanettata ad un essere schifoso verde/marrone e dietro si trascinava due asini alla corda. Poi mi ha raccontato che la sera precedente aveva discusso con il marito.
La seconda era girata di spalle ed era ammanettata ad una grossa pietra.
Poi però entrambe, dopo aver loro parlato, si sono sfilate le manette.

Come interpretare queste visioni?
MANTIDE

Avatar utente
Yanas
Curandero
Messaggi: 623
Iscritto il: lun 8 ott 2007, 10:22
Località: Roma

Re: La Cura del Cuore

Messaggio Inviato da: Yanas » mar 20 gen 2015, 15:54

Hola!
Ho fatto la cura del cuore (due interventi, fino ad ora) ad una paziente, l’ultimo intervento è di qualche giorno fa.
Credo ci siano degli aspetti particolari in quest’ultima curanderia nonché ho un paio di dubbi e spero di avere qualche vostro aiuto o consiglio…

Grazie in anticipo! :)


Premessa:
La paziente è sui 40 anni, “sposata” (v. dopo) con figlio. Matrimonio in crisi (in pratica già concluso), si presenta nella sua vita un altro uomo ma sembra che lui non abbia intenzioni serie.

Della prima curanderia, in brevissimo, non mi sembra ci siano molti punti importanti se non che l’anima della paziente non voleva che toccassi praticamente nulla.

Avevo trovato del fuoco in un camino e una cucina a gas in corridoio. Era acceso anche il fornello della cucina a gas. Ultimo elemento: c’era una porta chiusa. Chiedo cosa ci sia dietro. L’anima risponde dicendo di non entrare e che in quel momento non era pronta a farmici entrare (se non ricordo male).
Questo circa un mese fa.


Ed ecco la cura del cuore della settimana scorsa:

C’è del fuoco nel camino, talmente forte da essere diventato quasi un incendio, tanto che vedo che ha bruciato un pezzettino del tappeto.

L'anima stavolta mi dice che la cucina a gas "era in soffitta", indicando la cantina. Mi porta in cantina: la macchina del gas era lì, stavolta spenta e con i collegamenti del gas staccati.
(primo elemento “strano”: parla di “soffitta”, indica la cantina!).

La sua anima, diversamente rispetto al primo intervento, stavolta era particolarmente risoluta: voleva che togliessi di mezzo tutto. Il fuoco nel camino, la macchina del gas, non voleva più nulla di nessuno.

Se non ricordo male, l’anima mi chiede di portare via la cucina a gas ma i Pasuk mi dicono che non è possibile. Aggiungo io, dopo la cura: avendo avuto un figlio con l’ex marito, Pasuk hanno detto che non si poteva spostare. Questo perché avere un figlio lega due persone, in qualche modo, per sempre?

In particolare, rispetto al camino, voleva che spegnessi proprio e completamente il fuoco e che lei potesse, così, ricominciare una nuova vita, libera da entrambi i pensieri (ex marito, secondo uomo).

I miei Pasuk mi hanno detto che quello non si poteva fare: il fuoco era la persona, non poteva (e non doveva) essere spento. Mi hanno suggerito di togliere il più possibile la legna presente accesa e di sostituirla con altra legna, diversa.
In pratica, se non ho capito male: il fuoco è la persona stessa, la legna che arde è ciò che - come il combustibile - dà vita al fuoco.

Siamo andati a cercare altra e diversa legna. Arriviamo in un villaggio dove un ragazzo dice che c'è della legna a disposizione di tutti e che potevamo prenderla, chiedendo però in cambio un'offerta (la paziente doveva andare in riva al mare, fare una passeggiata, fare un'offerta di tabacco sulla sabbia e una moneta di rame agli Spiriti dell'Acqua).

Su consiglio dei Pasuk, rimuovo quasi tutta la legna e lasciamo solo quella indispensabile per mantenere in vita il Fuoco. Spegniamo i ciocchi accesi e rimettiamo poi la nuova legna, quella venuta dal villaggio. Ora il Fuoco bruciava ma in modo normale, senza rischi di incendi.

Pensavo di aver finito e stavo per andar via quando l'anima mi fa entrare nella stanza che era chiusa: trovo un uomo impiccato (sembrava morto da molto molto tempo). I miei Pasuk dicono di portarlo via, lo toccano loro e lo caricano su uno degli tsentsak (cavallo) e lo portano via. Noi ci occupiamo della pulizia di quella stanza, chiusa da chissà quanti anni.

La paziente mi dice (finita la curanderia) che aveva re-incontrato da poco un suo ex (di quando aveva 18 anni circa) e che lui le aveva confessato che non ha mai smesso di pensare a lei ma a lei non importa nulla di lui, ora. L'impiccato potrebbe essere lui? Potrebbe essere un caso di irretimento o furto di un pezzettino di anima?

Finito di sistemare, vado via ma i Pasuk mi dicono di rimanere d'accordo con la paziente che, diversamente dalle altre volte, sarei dovuta tornare per farle una nuova curanderia al cuore entro 10-15 giorni dal giorno della seconda cura. Di solito devo tornare non prima di un mese. E' la prima volta che mi capita che mi diano come termini 10-15 giorni... e' stato strano.

Ultima cosa: poco prima che andassi via, l'anima mi dice: "qui manca solo un bel gatto bianco". (…Ok il gatto, il cui significato credo sia abbastanza chiaro a tutti coloro che praticano curanderia… ma perchè "bianco"?)

E vado via.


Gracias!
Yanàs

Avatar utente
Mayu
Curandero
Messaggi: 1425
Iscritto il: ven 26 gen 2007, 9:24
Località: Il mondo
Contatta:

Re: La Cura del Cuore

Messaggio Inviato da: Mayu » mer 20 mag 2015, 16:23

- Coraggio è ciò che ti fa attraversare le paure che ti separano da ciò che ha veramente valore

Avatar utente
Howlinwolf
Messaggi: 213
Iscritto il: lun 6 ago 2012, 14:45
Località: Sassari

Re: La Cura del Cuore

Messaggio Inviato da: Howlinwolf » ven 23 ago 2019, 14:54

Ciao a tutti,

Con questo post vorrei ringraziare di cuore Mamai e gli Spiriti per la splendida Curanderia ricevuta. Provo a condividere l'esperienza con voi, chiedo scusa per la pessima capacità di sintesi :D

Da circa lo scorso autunno ho iniziato ad avvertire delle extrasistoli molto frequenti, dovute probabilmente allo stress. Qualche mese dopo è stato confermato da una visita cardiologica che erano legate all'ansia e benigne. Ho provato a tagliare drasticamente la caffeina, assumere più magnesio e potassio, fare più movimento...

Ma continuavo a sentire l'ansia nel cuore, soprattutto svegliandomi spesso a notte fonda. Le extrasistoli arrivavano a cadenza regolare, ogni due o tre battiti, e per quanto provassi a calmarmi e a respirare profondamente, non cessavano se non dopo aver dormito, e spesso restavano anche la mattina. In realtà ho sempre avuto un carattere un po' ansioso, ma ero sempre riuscito a ridimensionare l'ansia.
L'evento scatenante è stata probabilmente una delusione amorosa di circa un anno e mezzo fa. Non pensavo più a lei, ma da allora avevo perso molta sicurezza in me stesso. Fino a qualche mese fa facevo spesso sogni inquietanti, che cercavo di dimenticare e di non riportare sul Forum per paura del significato. Il sogno più frequente era essere inseguito da dei predatori, di solito cani randagi o grossi felini.
Alcune volte invece ho sognato la Madre Animale, in forma di esemplari della sua specie o della stessa famiglia. Nel sogno vedere questi animali mi stupiva, ma sentivo sempre un po' di distacco. Non sono mai riuscito ad avere un rapporto profondo con il Doppio Animale acquisito al rito di due anni fa, sopratutto perché ho praticato poco la Danza, vuoi perché non avendo la patente non riesco a trovare luoghi naturali, vuoi per una serie di eventi, e altre... Scuse :facepalm:

Avevo un impegno molto importante da portare a termine (la scrittura di un brano sinfonico) e nonostante abbia avuto successo, l'ansia era rimasta. Finalmente il 31 luglio mi sono deciso a chiedere aiuto a Mamai, che fortunatamente era tornata a Sassari per alcuni giorni!

E' stata la prima Curanderia che ho ricevuto. Le sensazioni che ho provato sono difficili da descrivere, sentivo forti spasmi nell'addome e il respiro tremava, e mentre Mamai condivideva la Visione, visualizzavo molto nitidamente. Il problema erano sostanzialmente le finestre chiuse, e un difetto al camino. Nella camera da letto c'era disordine, e delle coperte per terra. Mamai mi ha trovato un cerbiatto e un cervo come Animali di Potere. Una bella coincidenza visto che qualche giorno prima ho scritto questa strofa per una canzone del mio gruppo, a tema fantasy:

Can you see the gods
Gathering in the fields?
Offered them a hart
Our new king Lod
Come and sing with us
Open wide your heart
Blessed is our yield,
Fair the spring

Hart in inglese arcaico significa cervo maschio adulto, solitamente rosso. Il termine deriva dal gergo usato nella caccia, era considerata la preda più ambita. Heart e hart sono omofoni.

Dopo la Pulizia ho sentito dei battiti molto forti in tutto il corpo, come se tutte le vene pulsassero perfettamente all'unisono con il cuore. Mamai mi ha suggerito di provare a danzare il mio Doppio, o comunque almeno il cervo. Così ho fatto la sera stessa, vicino all'albero del mio cortile a cui ho fatto l'offerta, e la sera ho digiunato. La mente era molto più calma del solito e sono riuscito a concentrarmi bene durante la danza, merito sicuramente anche della Limpieza. Non ho visto immagini (non le vedo quasi mai purtroppo) ma ho avuto sensazioni fisiche molto forti, soprattutto un Potere che dalla Terra che scorreva dai piedi nel resto del corpo. Tendo spesso a scrocchiare la parte alta della schiena, anche dopo attività fisica, ma dopo la danza la sentivo incredibilmente elastica e le vertebre non scrocchiavano. E' stato molto difficile prendere sonno per via del digiuno, ho notato che il battito era molto più lento e "caldo"; ogni tanto arrivava qualche extrasistole, ma sporadica. La sera non ho sognato l'Animale, ma ho sognato di andare a una festa.

Ora è passato quasi un mese... E sono settimane che non sento più le extrasistoli! :fiesta: neanche la notte, se mi capita di svegliarmi. Sono molto più calmo e riesco a concentrarmi meglio nello studio. Quando riesco vado a correre e sento molta energia, riesco ad assaporare la fatica. Sto danzando una/due volte alla settimana il Doppio, ma non riesco a sentirlo. Spero che sia rimasto e che il problema sia io. Ho l'oggetto di ferro che lo rappresenta, l'ho sempre portato con me. Continuerò a tentare, magari cercando un posto immerso nella natura (lo danzo nel cortile di casa, dove c'è solamente un albero e qualche pianta, il resto è cemento...), ci sono anche alcune zone in Sardegna dove si possono incontrare degli esemplari...

Grazie a tutti!

Avatar utente
Pinchuruwia
Moderatore
Messaggi: 727
Iscritto il: lun 1 giu 2009, 16:00
Località: Milano

Re: La Cura del Cuore

Messaggio Inviato da: Pinchuruwia » sab 31 ago 2019, 15:09

Grazie a te per la condivisione.
Bella curanderia!
Religion is for people afraid of going to hell, Spirituality is for those who have already been there.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti