DIPENDENZE E MALATTIE CRONICHE

cosa sono secondo gli Sciamani, da dove vengono, come si guariscono (19 - 20 gennaio 2013)

La medicina ortodossa non è in grado di curare in nessun modo le dipendenze da alcol, fumo, cibo o altro, questo lo sanno e devono ammetterlo tutti.
Né la medicina sa guarire le malattie croniche o recidivanti, quali gastriti, duodeniti, coliti, malattie reumatiche o morbi più gravi, come il lupus: al massimo può essere curata una fase acuta, ma poi nel tempo la malattia ritornerà.
In questo Cerchio scopriremo che per gli sciamani le dipendenze non guariscono con mezzi medici ordinari perché sono malattie che provengono dagli antenati: curare l'individuo quindi è inutile perché la malattia viene dalla stirpe e anche se il paziente guarisce essa ritornerà. È come curare un frutto o una foglia di un albero, mentre la pianta è malata: anche se il frutto guarisce, la linfa tossica lo riammalerà.
È quindi la stirpe, o meglio il rapporto con uno o più antenati che va curato.
Le dipendenze sono dunque simili alle malattie croniche, che infatti hanno di solito - anche per i medici ortodossi - un'origine genetica.
Secondo gli sciamani quindi sia dipendenze sia molte malattie croniche possono essere curate attraverso la cura della stirpe e l'incontro con gli Spiriti degli Antenati.
In questo Cerchio sperimenteremo come.

Programma del Cerchio

- Tutti impareranno a fare una visione sciamanica su stessi e su un paziente, grazie al lavoro a coppie.

- Ciascuno dei partecipanti potrà scoprire direttamente che aspetto hanno le dipendenze nell'Altra Realtà e in quale zona del corpo si localizzano. Vedremo che si tratta per tutti della stessa area.

- Scopriremo, sempre attraverso l'esperienza diretta, le analogie e le diversità tra le dipendenze e le malattie croniche o recidivanti. Impareremo come si affrontano entrambe.

- Nel corso del weekend vedremo quali sono i Poteri coinvolti in alcune malattie croniche e come influenzano la vita e la fortuna del paziente, non solo fisicamente ma spiritualmente.

- Nel rituale principale della sera ognuno potrà incontrare gli Antenati coinvolti nella malattia propria o del paziente e iniziare a curarla.

IMPORTANTE! Se il Potere sia nel Cerchio sia nelle specifiche persone coinvolte (il paziente, colui/colei che cura) è alto, una dipendenza e talvolta anche una malattia cronica posso guarire definitivamente attraverso il rituale serale.
Spesso però sono necessari altri interventi che il paziente potrà di solito fare una volta tornato a casa e che possono richiedere diverse settimane o mesi per arrivare a buon fine.

a chi è rivolto questo Cerchio

Il Cerchio è orientato all'apprendimento della curandería (guarigione sciamanica), all'aumento della Sapienza e conoscenza della realtà e all'auto-guarigione.
È rivolto quindi anzitutto ai curanderos o aspiranti curanderos, come pure a coloro i quali soffrano di malattie croniche o di dipendenze da cui desiderino sinceramente liberarsi.

requisiti per partecipare

Il Cerchio è aperto a tutti, anche a chi non abbia alcuna esperienza di sciamanesimo.

data, orari, luogo

Il Cerchio si terrà in Canton Ticino (Svizzera) a pochi chilometri da Lugano, in una struttura prenotata esclusivamente per noi e circondata da un grande bellissimo bosco.
Il luogo esatto dell'appuntamento verrà comunicato direttamente agli iscritti.
È necessario pernottare sul posto.
Inizieremo sabato alle ore 9:30 di mattina.
Termineremo domenica all'ora di pranzo.

La quota di partecipazione è di CHF 220 inclusi i pasti (ca. € 183).

alloggio e pasti

Il pernottamento, semplice e comunitario (in camerate) come si addice a un vero Cerchio sciamanico, costa 32 franchi (ca. 26.50 euro), inclusa la prima colazione.
Su richiesta è possibile pernottare sul posto già la sera del venerdì, con un sovrapprezzo di 32 fr, ma non possiamo offrire la colazione per la mattina di sabato.

La prima colazione e il pranzo di sabato, leggero per non disturbare il lavoro del pomeriggio, sono inclusi nella quota. Per la cena, l'importante rituale previsto richiede il digiuno.

modalità di iscrizione

Per partecipare, è necessario inviare per tempo un acconto di CHF 150 (1).

Le iscrizioni saranno chiuse appena raggiunto il numero massimo e comunque entro le ore 18 di sabato 12 gennaio.


Il Cerchio sarà condotto da Francesco Tsunki, sciamano e curandero Shuar (Amazzonia).

Come sempre, parte del ricavato servirà a sostenere il popolo Shuar (noto un tempo come Jíbaro), detentore di una delle più importanti culture sciamaniche del mondo e che si sforza di conservare le sue tradizioni continuando a vivere di caccia e orticoltura sarchiata nella selva Amazzonica.

Per iscrivervi cliccate sul pulsante qui sotto e seguite le istruzioni.
Se il form di iscrizione non fosse disponibile, scrivete a [email protected]