Gli Spiriti Cattivi

cosa fanno alla nostra vita, come liberarsene (26 - 27 luglio 2014)

Gli Spiriti cattivi... esistono?
Agli Occidentali cresciuti nella modernità, possono sembrare solo superstizioni.
Come reagite allora se uno sciamano dell'Amazzona vi assicura che viviamo circondati da dozzine, talora centinaia (!) di Spiriti cattivi, il cui intento è danneggiare noi, la nostra salute, le nostre imprese e procurarci fallimenti e cattiva sorte?

Gli sciamani di tutte le tradizioni credono eccome all'esistenza degli Spiriti cattivi, anche se in molte culture non ne parlano mai, tranne che al momento di liberare un paziente da uno o pù Spiriti malvagi particolarmente pericolosi - solo agli apprendisti rivelano l'identià di tali esseri, di quanti e quali sono. E soltanto ad apprendistato inoltrato rivelano tutta la verità: che Spiriti cattivi sono a centinaia, come i batteri, in giro ovunque, influenzano i nostri pensieri e le nostre azioni e sabotano i nostri progetti.

Perché tanta cautela?
Per non terrorizzare le persone più deboli (in po' come si nascondono cose ai bambini...) e per evitare che gli Spiriti cattivi, smascherati, si infurino vendicandosi.
Nel nostro mondo moderno dell'informazione però non si corre questo rischio: circola ogni sorta di notizia, vera e falsa, e nessuno crede in profondità più a niente, specie in campo spirituale. Quindi si può dire abbastanza tranquillamente la verità...

Per questo abbiamo deciso di rivelare cose mai dette prima in pubblico e di aiutare tutti quelli che vorranno a liberarsi dagli influssi nefasti di Spiriti cattivi.

Cosa ci fanno gli Spiriti cattivi?

Ne esistono di vari tipi.
Abitano l'ambiente come i virus e i batteri, ce ne sono quindi molti, alcuni più pericolosi altri solo fastidiosi. In alcuni luoghi o attorno ad alcune persone ce ne sono di più o di più feroci che altrove.
Molti di loro instillano pensieri negativi, brutti sentimenti o perfino idee sbagliate, che finiremo per seguire. Molti di questi pensieri o sentimenti vanno e vengono, come refoli di vento (Spirito appunto significa "vento"), altri Spiriti però possono riuscire a controllare profondamente una persona, facendo quello che sciamani chiamano ossessione o, se più grave, possessione.
Tra gli Spiriti più pericolosi ci sono quelli dei "non-nati", che rifiutano e odiano tutto ciò che è vivo e vitale o legato alla vita. Sono chiamati a volte akura in alcune tradizioni amazzoniche e sono estremamente dannosi e difficili da scacciare. Possono renderci inerti, distruggere o impedire tutto ciò che di vivo e bello c'è nella nostra esistenza o spingere noi ad allontanarcene o a disprezzare la vita.

Molti Spiriti sabotano i nostri piani o ci inducono ad azioni di auto-sabotaggio, che non sono dovute a desideri di auto-punizione o simili, come crede la psicologia, ma all'influsso di questi esseri ostili. In parecchi casi vivono in vera simbiosi con una persona, che appare quindi negativa o auto-lesionista, finché non riesce a separarsi dallo Spirito che la danneggia.
In altri casi gli Spiriti cattivi danneggiano le relazioni seminando zizzania o creando occasioni di ostilità o ci ostacolano sabotando i nostri piani, in modi che possono apparire come sfortuna.

A giorni pubblicherò un articolo sugli Spiriti cattivi, dove ne potrete sapere un po' di più, e appena pronto metterò il link su questa pagina.

Come ci si libera di loro?

Credeteci o no (ne parleremo al Cerchio), molte discipline spirituali, antiche ma anche recenti, devono gran parte del loro successo all'insegnamento di rimedi efficaci per sbarazzarsi degli Spiriti cattivi o, almeno, per arginarne l'influsso. LIberarsi di questi Spiriti infatti può cambiare radicalmente la nostra vita.
Ma i rimedi stessi vengono di solito tenuti segreti e rivelati solo ai seguaci.
Perché?
Per evitare che il "nemico", ossia gli Spiriti cattivi, si organizzino in modo da neutralizzare o by-passare i rimedi. È infatti una vera guerra, dove le strategie vanno tenute segrete!
Anche noi seguiremo la stessa precauzione: i rimedi per liberarvi dagli Spiriti cattivi saranno insegnati solo in un questo Cerchio e non dovrete divulgarli o presto non funzioneranno più.

Programma del Cerchio

Il programma è assolutamente riservato.
Possiamo dire soltanto:

  • vedrete che tipi di Spiriti cattivi esistono e, cosa più importante, cosa fanno. Ci saranno varie sorprese su questo!
  • come scoprire la loro presenza intorno a voi e intorno ad altre persone
  • quale sia il legame tra questi Spiriti e alcuni esseri materiali.
  • soprattutto imparerete rimedi per allontanarli o sbarazzarvene
  • e per aiutare altre persone a liberarsene. Come verrà fatto nel lavoro a coppie durante il Cerchio.

Se qualcuno dei partecipanti fosse oppresso da uno Spirito potente, impossibile da scacciare coi metodi insegnati in questo Cerchio, l'uwishin potrà trattarlo direttamente durante il rito serale.

Requisiti per partecipare

Per aiutare tutti a migliorare la propria vita, liberandosi di influssi nefasti, il Cerchio è aperto a tutti, anche chi non abbia alcuna esperienza di pratica sciamanica.

A chi è rivolto questo Cerchio

Il Cerchio è rivolto a chiunque voglia migliorare la qualità della propria esistenza, avere maggior successo e meno difficoltà o voglia ad aiutare gli altri ad avere altrettanto.
È quindi orientato all'auto-terapia, ma - per chi è interessato - anche alla cura degli altri e alla curandería (terapia sciamanica).

Date, orari, luogo, prezzi

Il Cerchio si terrà in un posto bellissimo, immerso nella Natura, vicino a Lugano (Ticino, Svizzera). Il luogo esatto sarà comunicato direttamente agli iscritti.
Inizieremo sabato 26 luglio alle 9.30 di mattina. Termineremo domenica alle 13 circa.

La quota di partecipazione è di 230 CHF (circa 188 euro), pasti inclusi.

Alloggio e pasti

Il pernottamento, semplice e comunitario come si addice a un vero Cerchio sciamanico, costa 35 franchi (ca. 29 euro), inclusa la prima colazione.
L'alloggio è in camere a 6 o 8 letti, dormendo sul materasso col proprio sacco a pelo. Su richiesta sono disponibili lenzuola e coperte.

Il Cerchio è residenziale e il soggiorno in loco è necessario per mantenere la necessaria unità e calma durante le visioni sciamaniche.
Il pranzo di sabato è incluso nella quota di partecipazione. La sera di sabato si tiene un rito importante per il quale è richiesto il digiuno.

Modalità di iscrizione

Per iscrivervi è necessario inviare un acconto di 150 CHF(1).
Le iscrizioni saranno chiuse appena raggiunto il numero massimo e comunque entro le ore 18 di sabato 19 luglio.

ATTENZIONE! Il numero di posti disponibili per questo Cerchio è strettamente limitato. Se siete interessati, cercate di iscrivervi per tempo.

Il Cerchio sarà condotto da Francesco Tsunki, sciamano e curandero Shuar (Amazzonia).

Come sempre, parte del ricavato servirà a sostenere il popolo Shuar (noto un tempo come Jíbaro), detentore di una delle più importanti culture sciamaniche del mondo e che si sforza di conservare le sue tradizioni continuando a vivere di caccia e orticoltura sarchiata nella selva Amazzonica.

Per iscrivervi cliccate sul pulsante qui sotto e seguite le istruzioni.