Sciamano

Il Tamburo dello Sciamano

Sciamano

SUTSI, LA PAURA!

come conoscerla, come vincerla

(Cerchio online: 25 - 26 aprile 2020)

 

- Questo Cerchio è AL COMPLETO! Non possiamo accettare altri partecipanti -

 

Questo è un Cerchio online, che si svolgerà quindi come un webinar: tutti i partecipanti saranno connessi tra loro e con l'uwishin Tsunki attraverso una piattaforma online.
Quando non ci si può incontrare in questa Realtà, Spiriti sanno viaggiare e trasmettere i loro Poteri in modo sottile anche attraverso la rete di internet.

Per iscriversi

Nimur, Pantera Nera, una delle pericolose manifestazioni di Sutsi, la Paura

La Paura in tempi di pandemia

Attenti! Hanno tutti troppa paura, che non controllano, questo è pericoloso!
Questa malattia è terribile, per popoli come i nostri che non vedono una pandemia da 60 anni.
Lascia spaesati, impauriti, preoccupati per i propri cari più anziani e incapaci di capire cosa fare. Tuttavia, come ripeto fin dall'inizio, la paura che hanno tutti è eccessiva e la propaganda che la alimenta, su giornali, televisione, interviste, è pericolosa.
Ho visto persone sane, senza anziani in famiglia, essere quasi terrorizzate. Eppure corrono meno rischi dalla pandemia di quanti ne abbiano... attraversando la strada!

Come mai la gente di oggi sembra così paurosa rispetto alle persone di 60 anni fa, che furono flagellate dall'influenza Asiatica (assai più letale di questa)? O la differenza è solo apparente, è diverso solo il modo di reagire alla paura?

Cercheremo di capirlo in questo Cerchio online perché occorre conoscere bene il proprio nemico per vincerlo! Uno dei punti di forza della Paura è proprio la sua oscurità, il suo restare nell'ombra, lontano dalla luce limpida della coscienza.

Paura e Sfortuna

Qualcuno mi ha tacciato di insensibilità di fronte al dolore, e pazienza! Ma è fuori strada, è proprio del dolore altrui che mi preoccupo, del pericolo di un dolore maggiore: la paura è come un veleno, in piccole dosi è un buon Alleato, ti protegge, ma in quantità eccessiva fa più danno di ciò che temi. Anzi! Rischia di rendere più forte proprio quel di cui hai paura e di attirarlo! 

La Paura infatti cambia il nostro odore.
Le bestie feroci sentono l'odore della paura. Quando lo avvertono, sanno che sei debole e ti attaccano!

La lezione degli sciamani è semplice: le disgrazie, i pericoli, le malatti sono come belve feroci, sono attratte dalla tua paura. Se ne hai ti attaccheranno, altrimenti no.
Per questo chi non ha paura è di solito più fortunato. E per questo dobbiamo imparare a vincere la nostra Paura.

Ma c'è altro, purtroppo. Un grosso rischio che inizia ora...

Il ventre molle della Paura

Ad aver paura ci si abitua.

E quando ci si abitua, ci si stufa.

Questo è un punto debole della Paura, il suo ventre molle, perché quando alla paura ti abitui la indebolisci. Ma questo può diventare anche un nostro punto debole!

Quando ti stufi di aver paura, ti rilassi troppo, l'opposto di quanto avevi fatto: se prima avevi una paura esagerata delle belve feroci e ti rintanavi in casa, ora - abituato e stufo - puoi lasciarti andare e uscire imprudentemente senza precauzioni. A quel punto le belve, che attendevano l'occasione propizia, ti attaccheranno!

Ora può capitare questo ai singoli, come alla masse, a noi uomini della strada come ai governi!

Quando cadi vittima di nuovo del pericolo, dopo esserti rilassato, questa brutta sorpresa può alla fine spingerti a vivere in uno stato di perenne paura. È molto pericoloso.

Bisogna imparare a controllare la Paura e ad assumerla solo a piccole dosi. 

La Paura è una belva nera nella notte


La Paura è una belva nera che si aggira con passo felpato nella notte. Non la vedi.
Non sai da dove viene né dove va, ne cogli per un attimo il bagliore delle zanne, poi di nuovo scompare, ma ne senti il respiro, l'odore del respiro, ma come spesso gli odori... non capisci da dove vengono.

Questa oscurità e ubiquità sono il suo grande punto di forza: tutti noi abbiamo paure celate, di cui ci vergogniamo, ci facciamo allora facilmente convincere a temere una pandemia o un'altra cosa di cui tutti hanno paura. 
All'inverso se ci facciamo contagiare dalla Paura degli altri, la Paura del virus poi contagerà altri campi della nostra vita.

Proprio per questo allora, questa triste e dolorosa stagione della pandemia è anche una grande occasione. Come sempre, il male è nascosto nel bene e il bene nel male.
La pandemia porta alla luce la Paura in tutta la sua potenza e allora è più facile vederla e affrontarla.
Di solito non si riesce ad affrontare perché non si vede, non si capisce dov'è, quali sono davvero le nostre paure, dove stanno - si spostano, come gli odori...

Cogliendo l'occasione, in questo Cerchio online impareremo a la nostra paura, a "illuminarla" e infine l'affronteremo.

Per iscriversi

Programma del Cerchio online

Il programma di questo Cerchio è del tutto segreto perché la Paura, per poter essere vinta, va colta di sorpresa!

Diciamo soltanto che:

  • durante il pomeriggio verrà introdotto il problema, anche con interventi dei partecipanti.
  • Poi ci saranno dei lavori sciamanici preparatori che ciascuno farà nella propria casa, sospendendo ogni volta la connessione in rete.
  • l'esito dei lavori sarà poi condiviso.
  • la sera verrà fatto il rito principale in cui ognuno potrà incontrare e vincere la propria Paura, ove possibile, oppure venendo a patti con essa, dove non possibile.
  • il mattino seguente, ci reincontreremo per la condivisione e l'uwishin cercherà di aiutare ciascuno a capire le proprie visioni

Per iscriversi

Requisiti per partecipare

Il Rito è aperto a tutti, anche a chi non abbia nessuna esperienza sciamanica

Per iscriversi

 

Requisiti tecnici

È necessaria una connessione internet a banda larga (broadband) di almeno 800 kbps (consigliato: 1 Mbps) oppure, tramite rete cellulare, 3G o 4G/LTE.

Con connessioni più lente (minimo: 80 kbps) è possibile connettersi in VoiP, ossia in solo audio, come una telefonata via Skype. Si può seguire il Cerchio ugualmente e compiere ugualmente i riti (che verranno comunque fatti da ciascuno offline), ma è più faticoso.

È necessario un computer con microfono e altoparlanti (speakers). Si possono usare quelli integrati, per es. se usate un laptop, oppure le cuffie (consigliate). Dovreste avere anche una webcam. Si può seguire benissimo il Cerchio anche senza webcam, tuttavia è preferibile se l'uwishin e gli altri partecipanti possono vedervi.
In alternativa al computer potete adoperare uno smartphone.

Ognuno deve seguire il webinar in una stanza tranquilla dove sia da solo e non venga disturbato.

Date e orari


Inizieremo sabato 25 aprile alle ore 14 per terminare intorno alle 21. La sera del sabato è necessario digiunare fino all'alba dell'indomani. Domenica ci connetteremo dalle 10 o 10.30 (secondo il numero di partecipanti) fino alle 13 circa.

Quota di partecipazione

La quota per partecipare al Cerchio è di 170 CHF (circa 161 euro).

Per iscriversi

Modalità di iscrizione

Per iscrivervi è necessario inviare pagare in anticipo l'intera somma di 170 CHF (1).
I posti sono limitati, le iscrizioni saranno chiuse appena raggiunto il numero massimo e comunque entro le ore 18 di martedì 21 aprile.

Il Cerchio sarà condotto da Francesco Tsunki, sciamano e curandero Shuar (Amazzonia).

Come sempre, parte del ricavato servirà a sostenere il popolo Shuar (noto un tempo come Jíbaro), detentore di una delle più importanti culture sciamaniche del mondo e che si sforza di conservare le sue tradizioni continuando a vivere di caccia e orticoltura sarchiata nella selva Amazzonica.

Per iscrivervi cliccate sul pulsante qui sotto e seguite le istruzioni. 
Se il pulsante non fosse disponibile, scrivete a eventi@sciamanesimo.org.

 

- Questo Cerchio è AL COMPLETO! Non possiamo accettare altri partecipanti -