Sciamano

Il Tamburo dello Sciamano

Sciamano

MALEDIZIONI FAMIGLIARI

come risolvere sofferenze ricorrenti nella famiglia

(Cerchio online, 27 - 28 marzo 2021)

Le iscrizioni a questo Cerchio sono state CHIUSE

Questo è un Cerchio online, che si svolgerà quindi come un webinar: tutti i partecipanti saranno connessi tra loro e con l'uwishin Tsunki attraverso una piattaforma online.
Quando non ci si può incontrare in questa Realtà, Spiriti sanno viaggiare e trasmettere i loro Poteri in modo sottile anche attraverso la rete di internet.

Per iscriversi

Disgrazie o sofferenze ricorrenti nella Stirpe

In alcune famiglie esistono problemi che si ripetono in modo simile lungo le generazioni.
Ad esempio il caso di un uomo che non ha voluto fare l'attività tradizionale di famiglia, volendo dedicarsi a tutt'altro lavoro. La scelta ha però indispettito il padre e gli Spiriti protettori della Stirpe, cosicché l'uomo non ha mai avuto successo lavorativo e finanziario.
Lo stesso pattern (schema ricorrente) si è presentato nella generazione successiva, per cui il figlio di quell'uomo di nuovo non ha voluto seguire le orme del padre e di nuovo non ha avuto successo nella carriera di sua scelta.
Ci sono purtroppo casi assai più drammatici, come la famiglia in cui le donne restavano regolarmente vedove in giovane età.
I problemi possono consistere in incidenti, disgrazie, malattia, difficoltà economiche o insuccessi lavorativi o infelicità sentimentale.

Rimandiamo al nostro canale YouTube, precisamente alla playlist Maledizioni famigliari,dove potete vedere 3 video che spiegano questo tipo di problemi e come affrontarli.
In questa pagina, più sopra, trovate il primo dei video della Playlist.
In alternativa, se preferite leggere, i tre video sono trascritti sul nostro Blog

Per iscriversi

Soluzione delle "maledizioni" famigliari

Come detto nei video, gran parte di questi problemi ricorrenti lungo le generazioni, dipendono da uno o più persone che sono state seriamente danneggiate o si sono arrabbiate per azioni compiute da qualcuno dei vostri antenati.
La persona in questione è di solito ormai morta, ma morendo si è mutata in uno Spirito offeso, il quale causa l'onda d'urto, ossia lo schema che si ripete nella vostra famiglia. Lo Spirito può appartenere alla famiglia - come nel caso accennato sopra - oppure essere di un'altra famiglia che è stata danneggiata o umiliata dalla vostra.
Scoprire l'origine e l'identità dello Spirito offeso e riuscire a comunicare con lui o lei non è banale e richiede l'intervento di uno sciamano o curandero preparato a questo scopo. 
In questo Cerchio, chiunque sospetti un problema simile nella sua famiglia può scoprire se c'è, a cosa risale e, soprattutto, come risolverlo.

Per iscriversi

Programma del Cerchio online

Il programma di questo Cerchio è in gran parte riservato, perché Spiriti ostili o non ben disposti nei nostri confronti debbono spesso essere colti di sorpresa.

Diciamo soltanto che:

  • durante il pomeriggio verrà introdotta la questione, anche con interventi dei partecipanti.
  • verranno formate delle coppie curandero-paziente. Anche se distanti nella realtà, le coppie potranno lo stesso entrare in ottima sintonia. Agli Spiriti infatti le lontananze materiali non sono di ostacolo.
  • durante il lavoro a coppie, il curandero cercherà di trovare lo Spirito offeso che perseguita la famiglia del paziente. Grazie a una modalità particolare di viaggio sciamanico, il paziente potrà ascoltare l'incontro e anche prendervi parte.
  • ogni curandero potrà, se necessario e se vuole, fare anche da paziente.
  • ciascun paziente imparerà come placare lo Spirito offeso e risolvere il problema. In alcuni casi la soluzione potrà richiedere una seduta successiva individuale - anche a distanza - con un curandero o con lo sciamano.

Per iscriversi

A chi è rivolto questo Cerchio

Il Cerchio è soprattutto rivolto a chi sospetta una "maledizione" nella sua famiglia, un problema ricorrente che risale alle generazioni precedenti e crede di farne le spese lui o lei stessa oppure un suo famigliare.
In aggiunta, è rivolto ai curanderos e agli allievi curanderos.
Il Cerchio è orientato alla curanderia e alla propria guarigione.

Requisiti per partecipare

Il Rito è aperto a tutti, anche a chi non abbia nessuna esperienza sciamanica.

Per iscriversi

Requisiti tecnici

È necessaria una connessione internet a banda larga di almeno 1 Mbps oppure, tramite rete cellulare, 3G o 4G/LTE o 5G.

Con connessioni più lente è possibile connettersi in VoiP, ossia in solo audio, come una telefonata via Skype. Si può seguire il Cerchio ugualmente e compiere ugualmente i riti che verranno comunque fatti da ciascuno offline, ma è più faticoso.

È necessario un computer con microfono e altoparlanti. Si possono usare quelli integrati, per es. se usate un laptop, oppure le cuffie, che sono vivamente consigliate. Dovreste avere anche una webcam. Si può seguire benissimo il Cerchio anche senza webcam, tuttavia è preferibile se l'uwishin e gli altri partecipanti possono vedervi.
In alternativa al computer potete adoperare uno smartphone o un tablet.

Ognuno deve seguire il webinar in una stanza tranquilla dove sia da solo e non venga disturbato.

Per iscriversi

Date e orari

Inizieremo sabato 27 marzo alle ore 11 per terminare intorno alle 21. Ci sarà un pausa pranzo tra le 13 e le 15 circa. La sera del sabato è necessario digiunare fino all'alba dell'indomani.
Domenica ci connetteremo dalle 10 o 10.30, secondo il numero di partecipanti, fino alle 13 circa.

Quota di partecipazione

La quota per partecipare al Cerchio è di 198 CHF, circa 183 euro.

Per iscriversi

Modalità di iscrizione

Per iscrivervi è necessario inviare pagare in anticipo l'intera somma di 198 CHF.
I posti sono molto limitati, le iscrizioni saranno chiuse appena raggiunto il numero massimo.

Il Cerchio sarà condotto da Francesco Tsunki, sciamano e curandero Shuar.

Come sempre, parte del ricavato servirà a sostenere il popolo Shuar, noto un tempo come Jíbaro, detentore di una delle più importanti culture sciamaniche del mondo e che si sforza di conservare le sue tradizioni continuando a vivere di caccia e orticoltura sarchiata nella selva Amazzonica.

Le iscrizioni a questo Cerchio sono state CHIUSE