PAPA FRANCESCO ECOLOGISTA ?!

Ora nella sua ultima lunghissima encliclica, Papa Francesco redarguisce i fedeli perché hanno sfruttato troppo il Pianeta e rivolge un appello per "una conversione ecologica" onde proteggere la "casa comune".
Ma cos'è… uno scherzo?

Un arguto lettore su un quotidiano online cita un libretto di catechismo del 1950 dove si legge: "Dio creò terra, mare e cielo con animali, pesci e uccelli, tutto perché l'uomo se ne servisse a suo piacimento".
Non ho più i miei libri di catechismo, ma ricordo che negli anni '60 dicevano più o meno la medesima cosa.
E adesso il papa scrive un'enciclica di rimprovero ai cattolici/cristiani che hanno sfruttato a loro piacimento la Terra? Ma se abbiamo obbedito alle vostre indicazioni!

Mi ricorda la mia professoressa di latino e greco dell'ultimo anno del liceo, la quale era piuttosto incapace e si incartava con le traduzioni dei classici.
Durante un compito in classe ci disse come dovevamo tradurre un'espressione difficile della versione di latino.
Io in latino ero piuttosto… bravino, andai da lei alla cattedra e le dissi: "Ma è sicura? Guardi che questa traduzione è sbagliata!"
Ovviamente mi cacciò via in malo modo.
Poi quando, alcuni giorni dopo, riportò i compiti aveva segnato a tutti con la matita blu – e contandolo come errore grave! – la traduzione sbagliata di quella espressione!
Ma che brava!

Papa Francesco non mi pare molto diverso.
Almeno avesse il fegato di dire: "Scusate, ci siamo sbagliati, non dovevamo sfruttare la Terra a nostro piacimento! È colpa nostra, ma ora dobbiamo cambiare tutto!"

Altrove il papa dice che non bisogna però divinizzare la Terra. Ha le idee molto confuse, mi pare, purtroppo è stata proprio la de-divinizzazione della Terra, o meglio l'aver tolto la sacralità alla Terra e a tutte le sue creature (tranne l'Uomo ovviamente…) che ha spianato la strada allo sfruttamento incontrollato del Pianeta.
E questo è proprio un frutto, anzi uno dei frutti principali, della visione giudaico-cristiana del mondo: solo il nostro Dio è Dio, ossia è sacro, tutto il resto sono, in buona sostanza, oggetti messi lì per essere usati. Tutti tranne l'uomo, che è fatto a immagine di Dio.
È né pù né meno che l'insegnamento del Dio ebraico, questo!
E senza riconoscere uno Spirito alla Madre Terra e alle sue creature, nessuno le rispetterà mai o non a lungo. Per quanto uno riconosca che per motivi pratici è necessario rispettare il Pianeta, uno lo farà solo lo stretto necessario – che non è mai abbastanza – e al momento del bisogno ricomincerà a sfruttare, perché sono solo… oggetti!
È proprio la mentalità giudaico-cristiana e quella scientifica che ne deriva, le quali tolgono l'anima a tutto il creato, a rendere inevitabile sfruttamento e distruzione dell'ambiente.

Ricordo anche un'omelia, tanti anni fa, di un monaco camaldolese, di cui non farò il nome, il quale commentava il passo della Genesi che recita: "sottomettete la Terra!".  E diceva che era stato inteso quel passo in modo sbagliato, dandogli un senso di sfruttamento, era stato interpretato male, perché invece non si doveva tradurre "sottomettere" ma "mettere saggiamente e rispettosamente al servizio del bene comune" (o una cosa simile) e… blah blah blah
Io sorridevo sotto i baffi. Quel monaco era molto intelligente, ma non sapeva l'ebraico. In effetti aveva ragione, il passo era stato tradotto male. Il verbo ebraico non vuol dire "sottomettere", bensì piuttosto "schiacciare sotto il calcagno" (!), come si fa coi nemici vinti e ridotti in schiavitù.
Questo dice la Genesi: "schiacciate la Terra sotto il calcagno!"
Il Nuovo Testamento non rinnega nulla di queste parole. Gesù, a parte un poetico apprezzamento dei gigli di campo, ci ricorda che la vita di un solo discepolo vale più di molti passeri e soprattutto – in un passo certamente autentico – libera un ossesso da una legione di demonî mandandoli dentro un mandria di porci, i quali impazziscono, si gettano da un precipizio nel lago e annegano! Un antico metodo sciamanico di depossessione, molto potente ed efficace, ma che certo non denota grande amore per gli animali… Anche se va ricordato che gli Ebrei disprezzavano oltre ogni dire i maiali.

Comunque, i cristiani non hanno fatto che ubbidire alla Bibbia, alle indicazioni del magistero e… ai libri di catechismo!
Se vogliono cambiare strada, devono riconoscere che occorre  buttare alle ortiche un bel po' della visione del mondo delle loro Scritture oltre che duemila anni di insegnamenti.
Ma sarebbe il caso che l'ipocrisia della mia professoressa di latino e i rimproveri per aver… ubbidito agli ordini, siano messi da parte!
Difficile però che avvenga questo soprassalto di sincerità, cristiani sono sempre stati fin dai primi secoli campioni di opportunismo e di ipocrisia. È così, soprattutto, che hanno conquistato il mondo.

Buon Solsitzio d'Estate a tutti…
ah, è la Festa del Sole e NON raffigura in nessun modo Gesù Cristo, è proprio il Sole!
Il Sole che ha uno Spirito, non è umano, non somiglia per nulla all'uomo ed è uno Spirito molto molto potente.

__

ánimo y fuerza

Tsunki
 

 


 

3 commenti

  • Ma ti rendi conto di quello che hai scritto?BLASFEMIAAAA!!!!!!Adesso devi andare subito a confessarti e recitare almeno 2 rosari(di quelli da 150 ave marie)e soprattutto….prendere i soldi che avresti donato a quei pagani degli Shuar e donarli al + vicino parroco!!!!!Altrimenti quando morirai andrai all’ inferno(dal DIAVOLO)e brucerai in eterno!!!(LOL).

    Battuta a parte mi viene spontanea una domanda:Gesu’ fu uno sciamano sui cui insegnamenti si e’ fondata la religione cristiana?

    Ho letto un libro in cui l’ autore ipotizzava che Gesu’ fosse stato iniziato all’ esoterismo dagli Esseni prima di incontrare il Battista.

  • Francesco de Giorgio

    Ha ha ha ha! Grazie, Vanni! Purtroppo brucerò agli inferi.
    Certamente Gesù usava dei metodi di cura e di esorcismo che sono di tipo sciamanico ed erano diffusi in area medio-orientale.

  • In effetti anche a me a catechismo è stato insegnato che l’uomo è dominatore del mondo e gli animali e le piante…..al suo servizio.
    E’ interessante notare che le religioni monoteistiche siano molto antropocentriche, come se l’unico Dio che viene adorato non gradisse la “concorrenza” degli altri Spiriti.
    Se papa Francesco fosse sincero, comunque, sarebbe un bel cambiamento; peccato che a parole tutti lo osannino, ma quando tocca certi temi chi conta non se lo fili proprio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enter Captcha Here : *

Reload Image