Archivio Categorie: Miti e Racconti

Kuja, il ragazzo alato

Kuja era un ragazzo ribelle.
Un giorno, mentre era solo in casa, rubò una bottiglia di punta (distillato di canna da zucchero, molto alcolico), si ubriacò e rovesciò la punta nel fuoco così che parte della casa si incendiò.
Il padre al ritorno prese un fascio di verghe e lo frustò sul sedere.
Poi gli disse: “Hai imparato, Kuja?”
Kuja, mentre ancora piagnucolava, rispose: “Sì, padre, ho imparato… Adesso mi porti a pescare?”
Il padre da quel giorno rinunciò ad educarlo.

Continua a leggere

Lo Sciamano Santa Claus

Si narra che l’originale Santa Claus (Babbo Natale) fosse uno sciamano Sami, popolo di allevatori di renne della Lapponia.
Anzi, piuttosto che uno sciamano, un flusso di sciamani.
Durante l’autunno lo sciamano raccoglieva i funghi sacri che consentivano di viaggiare in altri Mondi e incontrare gli Dèi. Questi funghi vengono chiamati dagli occidentali amanita muscaria e sono i classici funghi natalizi col cappello rosso a punti bianchi.
Essi crescono soprattutto ai piedi degli abeti.

Continua a leggere

Yákakua, l’allievo potente

Uno sciamano aveva un allievo di nome Yákakua che tutti ammiravano.
L’allievo si mostrò subito come molto capace, quando viaggiava in altri Mondi Spiriti eccelsi facevano a gara per fargli dono di grandi Poteri.
Da ogni viaggio tornava e raccontava dei suoi successi. Narrava anche gli attacchi che subiva da Spiriti cattivi, dai quali però usciva sempre vittorioso.
Picham che era allievo dello sciamano da assai più tempo ammirava molto Yákakua e non provava nessuna invidia.

Continua a leggere

1 2